Sign in to follow this  
carledo49

Buono da 1 Lira (Italia Seduta)

Recommended Posts

               Successivamente alla prima guerra mondiale, dal 1922, fu battuto in nichelio un "Buono da 1 Lira" che, assieme al "Buono da 2 Lire" furono coniati per sopperire alle spese di guerra e sostituire i biglietti di Stato a corso forzoso.

Le specifiche erano:

-Nichelio 975/1000

-diametro 26,5mm

-peso 8g

-contorno rigato

-Moneta di 1° classe.

 

Dritto: figura allegorica simboleggiante l'Italia seduta su di un piedistallo e rivolta verso sinistra mentre regge con la destra un ramoscello d'ulivo; con la sinistra regge una Vittoria Alata. Sullo sfondo la scritta ITALIA. A destra del piedistallo i nomi degli autori su due righe: G. Romagnoli e A. Motti INC. In esergo il millesimo.

Rovescio: indicazione del valore Buono da 1 Lira su due righe affiancata dallo stemma Sabaudo e corona reale. Lungo il bordo una corona d'alloro.

 

Quattro millesimi dedicati alla circolazione ed otto dedicati ai numismatici.

Moneta piuttosto comune, coniata complessivamente in circa 150 milioni di untà.

Modello del G. Romagnoli con Attilio Silvio Motti incisore.

Codesta moneta venne emessa con R. decreto 301 del 21 dicembre 1921.

 

               Con Vittorio Emanuele III, già con le sue prime emissioni, troviamo un nuovo slancio artistico che ha ravvivato ed ingentilito le tristi e monotone decimali del regno. Nuova iconografia e nuove allegorie adornano anche le pezzature più umili del vasto campionario coniato dall'ultimo Sovrano, il quale, da affermato collezionista e fine intenditore, ben sapeva quale messaggio poteva esprimere una moneta.

 

Spesso ci si domanda da dove provenisse l'spirazione dell'immagine iconografica; basta andare un po' indietro nel tempo e di idee interessanti ne saltano fuori moltissime.

Carlo

004.JPG

005.JPG

caccamof15.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa moneta, dalla bella immagine iconografica ben lontana dalla monotonia e stile delle decimali classiche di sovrani antecedenti, venne ricordata dalla Lira repubblicana proprio alla fine del suo percorso, nell'anno 2000, dopo oltre 80 anni dalla sua emissione.

Venne riconiata in Ag 825/1000 e venduta come moneta commemorativa Storia della Lira in confezione (assieme a 1 Lira Impero) destinata esclusivamente ai collezionisti.

Diametro 34mm e peso 22g

Carlo

483a.jpg

483.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne ho un paio in collezione una delle quali periziata FDC da Tevere... nonostante sia molto comune, trovarla bella bella bella è piuttosto complicato. La lega utilizzata è piuttosto duttile e risulta suscettibile a graffietti e piccoli colpetti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, danieles1981 dice:

Ne ho un paio in collezione una delle quali periziata FDC da Tevere... nonostante sia molto comune, trovarla bella bella bella è piuttosto complicato. La lega utilizzata è piuttosto duttile e risulta suscettibile a graffietti e piccoli colpetti...

Concordo pienamente. L'esemplare postato era stato periziato da RR come qFDC. Si notano infatti numerose piccole imperfezioni dovute alla straordinaria delicatezza del metallo e maggiormente visibili per il notevole ingrandimento, oltre naturalmente alla non perfetta foto. Questo è proprio il motivo per cui una simile moneta, seppur estremamente comune, in altissima conservazione (reale), tiene ancora un buon prezzo.

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella discussione Carlo...complimenti! Sei sempre un grande.

Share this post


Link to post
Share on other sites

M-RI-0201.thumb.jpg.9f7bbc95291ac9934a690853d0d568a1.jpg

[201] Regno d`Italia Vittorio Emanuele III Buono da 1 Lira Buono da 1 Lira, 1922, Roma Ni 975 8gr FDC,Gig.140

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this