Sign in to follow this  
Riccardo Paolucci

FINISCE IN COLLEZIONE

Recommended Posts

Lotto 180. Adriano (117-138). Denario (3,51 g), Roma, 134-138 d.C. Av.: HADRIANVS - AVG COS III P P Testa nuda a destra. Rev.: FELICI-TAS AVG Felicitas con caduceo e ramo, testa volta a sinistra.

RIC II 234, RSC II 614. Uno splendido esemplare con un ritratto ben definito e un timbro stampato quasi pieno, delicatamente tinto. FDC

Asta Rauch 108

Prezzo base € 800,00

Aggiudicato € 850,00 + diritti
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma dove sta...dove è finito...io non lo vedo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti...

Davvero una bellissima moneta...

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Spoudaios dice:

Eccolo! Tondello largo, bei rilievi, bel ritratto di Adriano.

Farà la FELICITAS del nostro Riccardo.

Complimenti!

image00180.jpg

Si scusate, con l'età avanza anche il rimbambimento. Mi ero scordato di inserire la foto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo stile Riccà...disattuale. Guarda quanti crack sul bordo e dintorni...Comunque battuta male. La faccia del profilo  è più larga che lunga Riccà! Controlla le dimensioni 😉

Il perlinato sparisce Riccà...perchè? Come mai? Moneta ribattuta Riccà...ma quando? Le lettere sono strane Riccà, il caduceo è storto Riccà...la mano che lo impugna dove è andata? Che è quella striscia nera in cima alla mascagna?

La numismatica è difficile. In ogni caso non è un gioiello Riccà...

Non te la prendere Riccà...nulla assolutamente di personale...numismatica è!

🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sembra abbastanza coerente..

La deformazione della testa, potrebbe dipendere dalla foto, @Riccardo Paolucci magari rifai  tu le foto e postale nuovamente

 a me me piaceeeee...ahahah

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco un esemplare di raffronto

Roma Numismatics Ltd > E-Sale 56Auction date: 9 May 2019, Lot number: 855

image00855.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Piakos dice:

Lo stile Riccà...disattuale. Guarda quanti crack sul bordo e dintorni...Comunque battuta male. La faccia del profilo  è più larga che lunga Riccà! Controlla le dimensioni 😉

Il perlinato sparisce Riccà...perchè? Come mai? Moneta ribattuta Riccà...ma quando? Le lettere sono strane Riccà, il caduceo è storto Riccà...la mano che lo impugna dove è andata? Che è quella striscia nera in cima alla mascagna?

La numismatica è difficile. In ogni caso non è un gioiello Riccà...

Non te la prendere Riccà...nulla assolutamente di personale...numismatica è!

🙂

de gustibus, per me è eccezionale

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Piakos dice:

La faccia del profilo  è più larga che lunga Riccà

Ritoccando le dimensioni della foto..

 

adriano.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi riferivo alla faccia fino alla base della barba...il collo lasciamolo stare.

😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Admin dice:

Ecco un esemplare di raffronto

Roma Numismatics Ltd > E-Sale 56Auction date: 9 May 2019, Lot number: 855

image00855.jpg

Anche QUESTA NON è CHE SIA UN CAPOLAVORO...😀

i BUCHINI? Sembrano fatti ieri...

Share this post


Link to post
Share on other sites

EXCURSUS

Già negli anni 1990 il responsabile del circolo numismatico di una grande banca italiana...forse allora QUELLA CON MAGGIOR numero di dipendenti dixit:

attenzione alle monete classiche! Le rifanno...perchè hanno un interesse internazionale. Farle costa poco o nulla...ogni 1.000 lire di guadagno è trovato per strada. Lei per non correre troppi rischi o per capacità economiche limitate fa le testine degli imperatori in argento. Occhio! una buona percentuale sembra buona ma non lo è...le fanno in Germania...pensi un po'...

IN seguito i grandi ritrovamenti nell'ex spazio sovietico compresa la Jugoslavia e poi la Turchia e la Grecia...ha un po' interrotto l'attività delle zecche moderne...ma poi...eauritisi tali stock emersi con il disfacimento politico del Levante e dell'est europa...ha rimesso in moto le zecche anche Bulgare e compagnia...oltre a quelle occidentali più discrete, tecnologiche  e criptate.

La Sicilia si è mossa principalmente sulle monete proprie.

Pensate anche a quante monete imperatoriali e di Bruto...sono arrivate da fuori...tutte molto dubbie...ed erano fatte meglio.

Con questo lungi da me il decretare che tutti i denarini anche questi di Adriano siano falsi...per carità...saranno sicuramente molto coerenti.

Io però non compro più il classico e faccio prima.

In italia ci sono delle monete stupende...dal 1500 in poi...sino a V.E. III come i grandi moduli in argento e in oro...col tempo ho imparato ad aprrezzarei anche se il mondo antico ha maggior fascino.

Però le moderne dal 1500 in poi...sono facilmente autentiche...pensate alle serie papali quanto siano belle: piaste mezze piaste testoni...con i moneuenti al rovescio e con gli stemmi con chiavi decussate.  Soni meno affascinanti? Non è vero...tutte le monete se ottimamente raffigurate sono fascinose e se in più sono quasi sicuramente autentiche e non pasticciate meglio ancora! Se le pasticciano o le bulinano è più semplice accorgersene. 

Ma probabilmente sbaglio io...acquisite le classiche con tranquillità che sono belle e le fanno bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Capisco Renzo. Ma sono dubbie nel senso che potrebbero essere pressate, microfuse, coniate su tondello antico?

Io i falsi li trovo anche sulla Cilicia Armenia, monetazione di nicchia.

Non diamo facili illusioni, tutte le monetazioni hanno signori falsi che le accompagnano. Certo, la monetazione imperiale ha più appeal...ma c'è anche molta più attenzione da parte di collezionisti esperti anche solo perché...ce ne sono di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stavolta il caro Renzo ha preso una cantonata, la moneta è super genuina, conoscendo anche chi l'ha posta in vendita affidandola all'amico Hans Dieter

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Spoudaios dice:

Capisco Renzo. Ma sono dubbie nel senso che potrebbero essere pressate, microfuse, coniate su tondello antico?

Io i falsi li trovo anche sulla Cilicia Armenia, monetazione di nicchia.

Non diamo facili illusioni, tutte le monetazioni hanno signori falsi che le accompagnano. Certo, la monetazione imperiale ha più appeal...ma c'è anche molta più attenzione da parte di collezionisti esperti anche solo perché...ce ne sono di più.

Creiamoci tranquillamente delle sicurezze...fuori dalle monetazioni classiche i falsi calano a picco e sono facilmente riconoscibili. Almeno ad oggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il ‎14‎/‎06‎/‎2019 at 17:56, Piakos dice:

Anche QUESTA NON è CHE SIA UN CAPOLAVORO...😀

i BUCHINI? Sembrano fatti ieri...

Questo mi interessa. I buchini non sono corrosioni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this