Recommended Posts

Sono varie le opinioni su questo tornesello descritto nel catalogo della collezione Papadopoli del Museo Correr di Venezia. Cumano, “Illustrazione d'una moneta argentea di Scio sul disegno del Matapane “ Trieste 1852 , lo ritiene una della prime emissioni anonime del Tornesello. C. Alcuni lo associano al decreto del Maggior Consiglio del 7 marzo 1305, citato da V. Lazari nel suo “Le monete dei possedimenti veneziani di Oltremare e di Terraferma”, 1851 “Millesimo trecentesimo quinto, die VII Marcii. Cum per principem Achaiae et alios de Romania fiat talis moneta propter quam redditus nostri Comunis Coroni et Modoni sunt valde deteriorati, et etiam mercatores inde recipiunt magnum praeiuditium et sinistrum; capta fuit pars quod per nostrum Comune debeant cudi in Coronoet Modano illae monetae quae videbuntur Domino Duci, Consiliariis, Capitibus de XL et Provisoribus esse meliores pro nostris negociis de inde” A causa delle monete fabbricate dai principi dell'area greca (Acaja e Romania) i proventi dei castelli di Moron e Coron si vedono ridotti, ragion per cui si autorizza a battervi quelle monete , che al Doge e alla Signoria unitamente ai provveditori verranno ritenute più opportune... Altri numismatici lo identificano come una contraffazione orientale.

_20190902_083906.JPG

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tornesello è coniato da Venezia per essere speso nelle aree dalla stessa conquistate, così da soppiantare i denaritornesi di origine francese che circolano in quei luoghi.La sua produzione, doge Andrea Dandolo, viene deliberata dalla quarantia (uno dei massimi organi costituzionali dell'antica Repubblica di Venezia) nel luglio 1353.Le più antiche prove che i tornesi si battevano nella zecca veneta:Un testo del M.G.concede il 24 agosto 1376 il permesso di recarsi ad Alessandria ad un Filippo Bon scriba ad tornesellosIl 23 maggio 1377 si accresce il salario agli ourerij dei torneselliil 27 agosto 1377 viene concesso il permesso d' assentarsi ad un Dionisio Maser scriuan ai torneselliil 16 settembre 1381 si diminuisce lo stipendio del pesatore ad tornesellos

Il suo valore nominale viene fissato in tre denari piccoli, il dritto riprende i denari tornesi (sia francesi che le imitazioni greche) ma essendo in mistura più vile lo soppianta nelle colonie venete dell'Egeo (la moneta ha un contenuto in argento puro pari a 0,083 g.circa e questa finezza venne mantenuta fino al 1442 quando il contenuto d'argento passa a circa 0,055 grammi.Con le coniazioni a nome di Loredan il fino passa a 0,042 , delle prime emissioni per passare poi a 0,031 nel 1512 e a 0,028 nel 1513).Questo nuovo pezzo è inviato in grandi quantità agli amministratori di Coron e Modon, Negroponte e Creta, in modo da utilizzarlo per la spesa pubblica e applicare i loro sforzi per garantire la sua diffusione tra i commercianti e tutte le operazioni tra italiani e indigeni.Il tornesello viene emesso così in grandi quantità che si rende necessaria la presenza in zecca di un apposito massaro.Durante il dogato di Venier la produzione raggiunge le 12000 marche l'anno (circa 5 milioni di pezzi, inviati nelle aree dell'Egeo in sacchi da 60.000 pezzi). Il tornesello non è ammesso alla circolazione in Venezia e nella Terraferma, ed è dedicato all’area monetaria del tornese franco.Dall’evidenza archeologica dei ripostigli sappiamo che il tornese continua comunque a circolare fino alla fine del XIV secolo, anche se progressivamente sostituito in circolazione dal tornesello. Questa moneta è un indubbio successo per la zecca di Venezia: esso si sostituisce interamente al tornese e si radica talmente da permanere in circolazione in Grecia perfino durante i primi anni della dominazione ottomana. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande Andrea...

quando posti così, queste chicche e spezzi il pane del tuo sapere...sei veramente grande, tra i primi studiosi e competenti italiani. 

Intervento di grandissimo interesse culturale e storico così che la numismatica è scienza e passione regina.

Atteso che parliamo di oltre mare...e di colonie egee...che mi potresti dire di Korone? Mi pare sia stata coniata al riguardo un'osella di gran fascino.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this