Piakos

GIOACCHINO MURAT 5 CENT una moneta strordinaria o una moneta come tante ma rara?

Recommended Posts

Salve...pax et bonum.

Verrà esitata alla prossima asta Genevensis questa moneta in topic:

naples-royaume-5529028-XL.jpg.26e2de0595c4e3c9307f64c01a6ee7d9.jpg

Allora questa moneta sarebbe R4 per @Neapolis ...al secolo Pietro Magliocca, che non ci onora più della sua assidua presenza per eccesso di impegni di studio delle  monete  e relative pubblicazione di testi, ma è un peccato che il patrimonio da lui qui postato venga abbandonato. Pietro non mette però alcun valore di mercato o di riferimento nella classificazione nel suo ultimo testo...e questo in effetti è strano...atteso che, io stesso, che delle monete di napoli capisco ben poco per essere solo un raccoglitore dilettante, so tuttavia che questa stessa moneta è: 

EX MDC3 2017 e realizzò 31.000 euro + diritti.

Alla Genevensis oggi la stima è di Fr.Sv. 20.000 - e la moneta è slabbata con il grading MGS162 -

Mi chiedo:

- cosa significa per una moneta di Napoli e per questa in particolare la classificazione R4 in termine di pezzi noti relativamente alla tiratura se è nota;

- se la moneta in questione è effettivamente nei sogni dei collezionisti per Napoli...o è solo una bella moneta rara come altre :

- se questa moneta ha effettivamente una conservazione eccezionale per il tipo,  per quanto visibile in foto  me sinceramente sembra solo uno SPL pieno a voler essere Numismatici e non Venditori e questo lo dico non per svilire il pezzo: guardate l'apice della bella chioma e la basetta che mostrano una usura da circolazione. Sembrano assenti segni, segnetti, sbreghi, a meno di aver usato l'attenuazione in post produzione della foto.

Oltre questi ragionevoli temi che sarebbe interessante sviluppare...mi chiedo come possa essere acquisita una moneta così importante nel 2017...per rivenderla dopo due anni, a meno di premorienza del collezionista, ipotesi che speriamo non sussista. Speculazione? Ma cosa si vuole speculare su una monetina di rame nemmeno antichissima per la quale già si sono pagati 38.000 euro?  Ma che veramente si punta su gente che non ha il lume della ragione? 

A meno non vi siano ragioni tecniche sul metallo: ossidazioni. Ingrandite la foto che regge abbastanza la dilatazione,

I campi sopratutto al rovescio ma qualcosina anche al diritto mostrano una sofferenza in alcune zone (puntini scuri, aloni, porosità).

Notate che la capigliatura potrebbe essere divisa in due per tono di colore: la parte superiore è più scura..sembra brunita, la parte posteriore da sopra l'orecchio a scendere sul collo compresa la basettona ha un tono più chiaro. (questione di luce?  Màh! io vedo, in alcuni interstizi tra i capelli, dei punti verdi ossidati...per cui potrebbe esserci stato un trattamento di contrasto )

Ma, sopratutto,  tra le lettere e i numeri sia del diritto e di più del rovescio:  si notano aloni verdi bluastri i quali (come tra i capelli)  teoricamente possono sempre contenere cloruri innescati che, se curati chimicamente, vengono tenuti sotto controllo ma, fino a quando non torna il colore del rame brunito  dal tempo, il fenomeno potrebbe non essere annullato. DI solito in questi casi occorre un bagno prolungato nel benzotriazolo che però altera i colori di tutta la moneta e il trattamento viene riconosciuto dall'occhio esperto che diventa scettico circa l'oggetto.

Come vedete stiamo cercando di fare Numismatica.

 

 

@ilnumismatico   @Giov60 @D.B.G    @realino santone   @carledo49   @Giuseppe Gugliandolo  @Alberto Varesi   @Arka @Andrea keber @Lugiannoni e... chiunque è benvenuto!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

dal Gigante :

tiratura 1.280.000

R4 ;

giudicando dalle immagini ( sempre difficile) per me è SPL ,

al rovescio mi sembra di notare sulla O di regno una piccola esfoliazione del metallo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per giudicare correttamente qualsiasi monetazione è tassativo considerare il processo produttivo e relativi difetti tecnici.

venendo al grading assegnato dalla PCGS, l’MS62 è orientativamente assimilabile ad una forbice conservativa compresa tra lo spl+ e lo spl/fdc al massimo.

queste monete erano tutte battute usando tondelli di Ferdinando IV, quindi nascevano già con diversi handicap per questo motivo, oltre che per la difficoltà delle macchine e dei conii di imprimere nel metallo l’artistico ritratto del sovrano, lasciando i rilievi più critici (circostanziati nella zona auricolare e delle ciocche dei capelli con più alto rilievo) non fortemente impressi. Questo esemplare, considerato il tutto, e da quello che è dato vedere (la definizione della foto non è il massimo) mi sembra presentare dei bei campi. Per rimanere realisti, basandoci su queste foto, è onesto ammettere che essere più specifici sarebbe illogico, tanto più che parliamo di una monetazione estremamente eterogenea nella variabilità dei difetti cui era soggetta.

 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto mi risulta, ma credo sia cosa nota, la rarità di questa moneta e dei 10 centesimi, malgrado la tiratura importante, è dovuta al fatto che furono ritirati presto dalla circolazione e rifusi. 

Per quanto riguarda la conservazione non mi pronuncio, essendo convinto che sulla valutazione del grading vi sono molti parametri - alcuni dei quali assai poco numismatici - che vi influiscono.

Detto questo, per il tipo, una bella moneta ed un interessante pezzo di storia.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuna può dire qualcosa sugli aloni verde/bluastri sopra tutto tra le epigrafi e i numeri?

In passato rammento che appena si colgono segnali di verde sul rame...ci si preoccupa...

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Piakos dice:

In passato rammento che appena si colgono segnali di verde sul rame...ci si preoccupa...

Diciamo che sarebbe bello vedere una foto della moneta con i colori reali.  Così mi pare un po' "slavato" come colore.  Sbaglio?

Ave!

Quintus

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Quintus dice:

Diciamo che sarebbe bello vedere una foto della moneta con i colori reali.  Così mi pare un po' "slavato" come colore.  Sbaglio?

Ave!

Quintus

Concordo. Ho il sospetto che gli aloni verdastri siano dovuti ad un effetto fotografico dovuto alla patina che quasi sempre si intercala tra le scritte più che a ossidazione.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/10/2019 at 22:26, Piakos dice:

Nessuna può dire qualcosa sugli aloni verde/bluastri sopra tutto tra le epigrafi e i numeri?

In passato rammento che appena si colgono segnali di verde sul rame...ci si preoccupa...

Personalmente dalle foto non sono in grado di giudicare, inoltre le foto di quest'asta sono tutte abbastanza particolari per l'illuminazione molto enfatizzata

Secondo me siamo al confine tra R4 ed R5, moneta di un certo pregio storico e numismatico, adornata da una conservazione molto molto alta 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visionato le immagini di un 5 centesimi 1813

presente in un importante museo estero,

ottimo esemplare ma con delle schiacciature sulle legende

 e sfogliature del metallo 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, realino santone dice:

Ho visionato le immagini di un 5 centesimi 1813

presente in un importante museo estero,

ottimo esemplare ma con delle schiacciature sulle legende

 e sfogliature del metallo 

Allora è meglio questo..ma, a mio pur sommesso avviso, un paio di battute e i diritti al 20%...e siamo fuori per il tipo di moneta e i tempi che corrono. Per quanto sia una napoleonica...sul rame e sulle decimali non punterei somme di questo livello. A meno di un interesse  estremo e/o di un peccato di gola di uno specialista per Napoli . Ma non sarebbe  questo un criterio obiettivo...credo.

@Giuseppe Gugliandolo che dici? Se sbaglio ditelo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Piakos dice:

Allora è meglio questo..ma, a mio pur sommesso avviso, un paio di battute e i diritti al 20%...e siamo fuori per il tipo di moneta e i tempi che corrono. Per quanto sia una napoleonica...sul rame e sulle decimali non punterei somme di questo livello. A meno di un interesse  estremo e/o di un peccato di gola di uno specialista per Napoli . Ma non sarebbe  questo un criterio obiettivo...credo.

@Giuseppe Gugliandolo che dici? Se sbaglio ditelo...

In generale sulle questioni economiche concordo con te ma non credo di potermi esprimere in maniera consona con cifre così alte... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now