Quintus

HADRIANVS, sesterzio CERES

Recommended Posts

Adriano

Publio Elio Traiano Adriano, noto come Adriano (in latino: Publius Aelius Traianus Hadrianus, nato ad Italica il 24 gennaio 76 a.D. e morto a Baia il 10 luglio 138 a.D.) è stato un imperatore romano della dinastia degli imperatori adottivi, regnò dal 117 a.D. fino alla sua morte.

Successore di Traiano, fu uno dei "buoni imperatori" secondo lo storico Edward Gibbon. Colto e appassionato ammiratore della cultura greca, viaggiò per tutto l'impero e valorizzò le province. Fu attento a migliorare le condizioni dei militari. In Britannia costruì un vallo fortificato, il "Vallo di Adriano". Inaugurò una nuova strategia militare per l'Impero: all'espansione e alla conquista sostituì il consolidamento dei confini e della loro difesa. Mantenne le conquiste di Traiano, a parte la Mesopotamia che assegnò a un sovrano vassallo. Il suo governo fu caratterizzato da tolleranza, efficienza e splendore delle arti e della filosofia. Grazie alle ricchezze provenienti dalle conquiste, Adriano ordinò l'edificazione di molti edifici pubblici in Italia e nelle province, come terme, teatri, anfiteatri, strade e porti. Nella villa che fece costruire a Tivoli riprodusse i monumenti greci che amava di più e trasformò la sua dimora in museo. L'imperatore lasciò anche a Roma, con l'edificazione del Mausoleo, la Mole Adriana, e con la ricostruzione del Pantheon, distrutto da un incendio.

807905.thumb.jpg.aee848489d782090e71a70383803728d.jpg

Valore nominale: Sesterzio
Diametro: 33,5 mm
Peso: 25,07 gr

Dritto: IMP CAESAR TRAIAN HADRIANVS AVG, busto laureato drappeggiato e corazzato a destra
Rovescio: P M TR P COS III, Ceres in piedi rivolta a sinistra, tiene nella mano destra spighe grano e una lunga torcia nella mano sinistra, S - C in campo

Zecca: Roma
Anno di coniazione: 121 a.D.
Riferimento: RIC.610, Cohen 1075, BMC 1244
Rarità: R1
Note:

Chi è Ceres

Nella religione romana Cerere (in latino: Ceres, Cereris) era una divinità materna della terra e della fertilità, nume tutelare dei raccolti e dea della nascita, poiché tutti i fiori, la frutta e gli esseri viventi erano ritenuti suoi doni, tant'è che si pensava che avesse insegnato agli uomini la coltivazione dei campi. Per questo veniva solitamente rappresentata come una matrona severa e maestosa, ma allo stesso tempo bella e affabile, con una corona di spighe sul capo, una fiaccola in una mano e grano e/o frutta nell'altra. Il "flamine cereale" presiedeva il suo culto. E' sorella di Vesta, Giunone, Plutone, Nettuno e Giove, e figlia di Saturno e Opi, la sua figlia più conosciuta è Proserpina.

Buon Natale e Felice e Sereno 2020!

Ave!

Quintus

  • Mi piace 4
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bella moneta Quintus!

Ave!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quintus, questo mi era proprio sfuggito!!!  Bello, bello, bello!!! Ritratto veramente piacevole e dettagliato, mi piace tanto 

Complimenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moneta seria, da vero collezionista di bronzi imperiali.

L'espressività del ritratto di Adriano è sicuramente il punto forte.

Complimenti!

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora