Money2020

Valore attuale grosso Francesco Maria I della Rovere - Sant'Ubaldo

Recommended Posts

Buonasera, qualcuno è in grado di dirmi approssimativamente il valore della moneta di cui alla scheda allegata. Ringrazio anticipatamente.

Screenshot_20200118-200702.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuto.

Tuttavia devo farti una precisazione: questo è un forum di numismatici, non di  indovini.😀

In pratica, potresti postare due foto più grandi e ben leggibili? Grazie.

Inoltre devi chiarire se ti interessa una valutazione  di un grosso di  F.M.I della Rovere qualsiasi o di uno in particolare, poichè, come sai certamente, il valore è legato alla conservazione ed eventualmente all'anno di emissione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, Lugiannoni dice:

Benvenuto.

Tuttavia devo farti una precisazione: questo è un forum di numismatici, non di  indovini.😀

In pratica, potresti postare due foto più grandi e ben leggibili? Grazie.

Inoltre devi chiarire se ti interessa una valutazione  di un grosso di  F.M.I della Rovere qualsiasi o di uno in particolare, poichè, come sai certamente, il valore è legato alla conservazione ed eventualmente all'anno di emissione.

Chiedo scusa, credevo che allargando l'immagine si capisse qualcosa 😬. Comunque è un grosso della zecca di Gubbio - Francesco Maria I della Rovere anno 1508-1516 e 1521-1538 raffigurante nel dritto albero di rovere coronato e nel verso il santo seduto (Sant'Ubaldo). Indice di rarità R5. Grazie

https://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-FRMAP/8

Screenshot_20200118-203522~2_compress19.jpg

Screenshot_20200118-203532~2_compress33.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuto, 

la moneta dovrebbe essere il secondo  esemplare  noto,

di elevato valore , 

bisogna  visionarla dal vivo

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
53 minuti fa, Realino Santone dice:

Benvenuto, 

la moneta dovrebbe essere il secondo  esemplare  noto,

di elevato valore , 

bisogna  visionarla dal vivo

Grazie, è il termine "elevato valore" che vorrei capire 😬, nel senso che pure una forbice di valore (anche se ampia) mi farebbe avere un'idea. Ovviamente se la moneta è in condizioni buone come sembra a me profano. Comunque grazie per il tuo parere. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In linea di massima è estremamente difficile stabilire un valore ad una moneta di cui conosciamo uno o due esemplari per la semplice ragione che non essendo passata mai in asta  non esistono punti di riferimento, dal momento che è il mercato a  fare il prezzo.  Ho visto pezzi unici di monete di piccolo taglio superare i 20.000€ ma altre, sicuramente uniche, restare invendute perchè la richiesta è stata ritenuta eccessiva o, peggio, perchè rifiutandola si spera che torni in asta ad un prezzo ridotto.

Paradossalmente una moneta di cui si conoscono decine di esemplari è assai più facile da valutare.

Vediamo comunque se qualche amico del forum che conosce la monetazione di Gubbio potrà aiutarti.

 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, Lugiannoni dice:

In linea di massima è estremamente difficile stabilire un valore ad una moneta di cui conosciamo uno o due esemplari per la semplice ragione che non essendo passata mai in asta  non esistono punti di riferimento, dal momento che è il mercato a  fare il prezzo.  Ho visto pezzi unici di monete di piccolo taglio superare i 20.000€ ma altre, sicuramente uniche, restare invendute perchè la richiesta è stata ritenuta eccessiva o, peggio, perchè rifiutandola si spera che torni in asta ad un prezzo ridotto.

Paradossalmente una moneta di cui si conoscono decine di esemplari è assai più facile da valutare.

Vediamo comunque se qualche amico del forum che conosce la monetazione di Gubbio potrà aiutarti.

 

Grazie, molto esaustivo. Attendo eventuali esperti della monetazione di Gubbio. Poi al limite disturbo per sapere che strada seguire per valorizzare al meglio la moneta, in particolare quale canale seguire. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vedi carissimo...la moneta è affascinante e super rara?

Ok

Ma...viviamo in un mondo strano; un po' ignorante e molto concreto.

I moduli piccoli non turbano il sonno di chi spende.

Gli specialisti del settore sono pochi...

Comunque la moneta ha difetti ben visibili che ne abbassano di molto la valutazione.

Una moneta per i collezionisti fino a venti anni fa'...forse. Sono quasi tutti deceduti...o hanno venduto... o non ci hanno più polvere da sparo o la passione, come ben noto, con l'età si appanna. Per di più la numismatica italiana è in forte recessione.

😀

E con questo non parteggio contro la moneta...ti dico solo che aria tira.

Ergo...farci il dinero non è impresa semplice, occorrerebbe il famoso amatore che spende. Che, di questi tempi, è tipologia più rara della moneta stessa...

Quindi?

Quindi si mette la moneta in un'asta ancora seria come NAC Milano che ha visibilità internazionale e si accetta la legge del mercato. In alternativa la si chiude da qualche parte e non la si mostra più a nessuno per non "bruciarla"...in attesa che le monete italiane escano dal recinto...ma non è prevedibile quando.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Piakos dice:

in attesa che le monete italiane escano dal recinto...ma non è prevedibile quando

Ed aggiungerei "se" usciranno dal recinto... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/1/2020 at 08:54, Giuseppe Gugliandolo dice:

Ed aggiungerei "se" usciranno dal recinto... 

Quelle belle e di fascino forse sì...dubito che la rarità da sola sia una spinta adeguata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Piakos dice:

Quelle belle e di fascino forse sì...dubito che la rarità da sola sia una spinta adeguata.

Della situazione della numismatica italiana ne abbiamo discusso a lungo ed in sostanza  è giustificato il pessimismo di @Piakos.

Dal mucchio, però, tenderei a trarre fuori le monete veramente rare.  Esistono infatti numerosi collezionisti numismatici - e qui  divergo da Renzo - che acquistano non solo e non tanto per investimento, ma piuttosto perchè fanno collezioni di "nicchia" o comunque relative a piccole Zecche regionali. In questi casi  se la moneta è, ad esempio, una R5 (pochissimi o un solo esemplare conosciuto) ed il prezzo è "umano" la tentazione all'acquisto è forte.

Il fatto che poi, come dice Renzo, <i moduli piccoli non turbano i sonni di chi spende>  dovrebbe rendere la moneta appetibile agli interessati.

Ovviamente non si deve pensare di ottenere cifre da record....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, Lugiannoni dice:

Della situazione della numismatica italiana ne abbiamo discusso a lungo ed in sostanza  è giustificato il pessimismo di @Piakos.

Dal mucchio, però, tenderei a trarre fuori le monete veramente rare.  Esistono infatti numerosi collezionisti numismatici - e qui  divergo da Renzo - che acquistano non solo e non tanto per investimento, ma piuttosto perchè fanno collezioni di "nicchia" o comunque relative a piccole Zecche regionali. In questi casi  se la moneta è, ad esempio, una R5 (pochissimi o un solo esemplare conosciuto) ed il prezzo è "umano" la tentazione all'acquisto è forte.

Il fatto che poi, come dice Renzo, <i moduli piccoli non turbano i sonni di chi spende>  dovrebbe rendere la moneta appetibile agli interessati.

Ovviamente non si deve pensare di ottenere cifre da record....

Concordo sul punto esposto da Carlo.

Ed infatti mi riferivo al quantum della  richiesta, per la serie: o mi dai così...o non la vendo (come quasi sempre propone chi vende). E nemmeno da record...ma comunque elevata. 

Ti senti dire: o mi dai tot o non la vendo. La risposta: te la tieni!

😀

Una volta si diceva: uno più pazzo di te...lo trovi sempre per le cose particolari. Io oggi direi...forse...anzi: difficile...e comunque uno solo che paga )che si possa trovare)...non fa primavera. Anche perchè uno che paga...poi mangerà la foglia, venderà, rimetterà...e il gioco finisce.

🤪

la cosa più singolare? Non è pessimismo...è una analisi fortemente realistica.

🥺

Fortuna che le faccine non costano.

😄

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 27/1/2020 at 15:45, Piakos dice:

dubito che la rarità da sola sia una spinta adeguata

In una numismatica volta principalmente al commerciale, è importante il concetto artistico della moneta derivante da un'iconografia più o meno simbolica e certamente di qualità e fascino.

Una moneta di grande livello artistico ne verrà sicuramente premiata nel valore commerciale, sia che si tratti di una moneta  rara sia che si tratti di una moneta più o meno comune [vedi il 5 Lire quadriga briosa a paragonato con il 20 Lire quadriga lenta]

Il 27/1/2020 at 18:43, Lugiannoni dice:

ma piuttosto perchè fanno collezioni di "nicchia" o comunque relative a piccole Zecche regionali

Potrei non concordare con il "numerosi" proprio perché trattasi di periodi di nicchia e/o regionali, inoltre questi dovrebbero oltre ad essere interessanti, possedere anche un portafogli ampio [e si restringe ancor di più la "lista"]

Però queste personalità ci sono, e se non le si conosce sicuramente se ne percepisce la presenza, almeno nell'ambito che tratto io

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Giuseppe Gugliandolo dice:

In una numismatica volta principalmente al commerciale, è importante il concetto artistico della moneta derivante da un'iconografia più o meno simbolica e certamente di qualità e fascino.

Una moneta di grande livello artistico ne verrà sicuramente premiata nel valore commerciale, sia che si tratti di una moneta  rara sia che si tratti di una moneta più o meno comune [vedi il 5 Lire quadriga briosa a paragonato con il 20 Lire quadriga lenta]

Potrei non concordare con il "numerosi" proprio perché trattasi di periodi di nicchia e/o regionali, inoltre questi dovrebbero oltre ad essere interessanti, possedere anche un portafogli ampio [e si restringe ancor di più la "lista"]

Però queste personalità ci sono, e se non le si conosce sicuramente se ne percepisce la presenza, almeno nell'ambito che tratto io

Chiarisco meglio il "numerosi".

In Italia dalla fine dell'impero romano d'occidente e poi in ancor più nel periodo comunale e delle Signorie abbiamo avuto un numero incredibile di Zecche: qualcuna è durata qualche decina di anni, altre  secoli.

Tutto questo e ha prodotto migliaia di monete di vario metallo e valore, ma ha anche creato un campo sterminato di ricerca, di studio ma anche centinaia e centinaia di collezionisti di questa o di quella Zecca locale. Persone come me, ad esempio, che non troverai mai nei saloni delle grandi aste milionarie ma più facilmente le troverai nei convegni di provincia dove si scambiano o acquistano le loro "monetine".

Anche in questi casi abbiamo certo la/le monete rarissime, irraggiungibili, ma vi sono anche tantissimi "spiccioli" con le loro varianti, e le loro particolarità tali da soddisfare il piacere dell'acquisto e da   permetterti di guardare, riguardare e poi catalogare e confrontare la monetina appena acquistata, il tutto senza dover abbassare gli occhi di fronte alla moglie o ai figli per aver sperperato le poche sostanze  messe faticosamente da parte dalla famiglia.

E' questo, credo, il bello del collezionismo.

Il resto è investimento, gioco in borsa, affari. Cose certamente non disprezzabili, ma "altre" rispetto ad una sana passione numismatica.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora