Quintus

Accadde oggi, 28 giugno 1914

Recommended Posts

Sarajevo, 28 giugno 1914

L'arciduca d'Austria, Ferdinando d'Asburgo, vine assassinato insieme a sua moglie Sofia.
I due sono stati uccisi a rivoltellate dallo studente nazionalista serbo-bosniaco Gavrilo Princip.
Questo episodio, che è passato alla storia come l'attentato di Sarajevo, venne in seguito preso come pretesto dall'Impero austro-ungarico per dichiarare guerra alla Serbia, divenendo quindi il "casus belli" della prima guerra mondiale.

Ave!

Quintus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E gli austriaci commisero un grande errore strategico. Mancò l'analisi geopolitica e il raffronto reale delle forze.

Off topic: non bastasse il covid...il Libia sono comparsi i missili antiaereo portatili di progetto e fabbricazione cinese. Molto sofisticati...altro che gli stinger in Afghanistan...che già erano efficaci. Se gira questa roba nei mercati paralleleli...le compagnie aeree potrebbero fallire definitivamente.

Il mondo è fuori controllo?

@danieles1981: postaci qualche moneta o medaglia intorno a Sarajevo e agli arciduchi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

15120_15120_c.thumb.jpg.cf8c3722e7c2bdaa41a2c4d0fb3c9658.jpg

Qui una bellissima produzione commemorativa in argento

100 scellini del 1999, che riporta al verso l'immagine che più rappresenta quell'attentato, ovvero il momento in cui l'Arciduca edere al trono sale in auto con la conserte la contessa Sofia (anche lei morì nell'attentato).

Per molti versi questo "sparo" segnò non solo l'inizio di una guerra tra due paesi, ma scosse i delicatissimi e precari equilibri tra gli stati dell'Europa che, negli precedenti 70 anni, sembrava non volessero trovare pace. Li scosse al punto che da quella Prima Guerra Mondiale, nessun'altra guerra più di quella portata. E anche se non vogliamo ammetterlo, quegli equilibri rotti con quello sparo non si sono mai riallacciati, almeno fino alla caduta del Muro di Berlino.

A mio avviso, allo scoppio della guerra, dal quel luglio 1914 in cui l'Austria dichiara guerra alla Serbia, nessuno degli attori che salirono sul palco poteva immaginare cosa sarebbe accaduto. La guerra estremamente cruda per i soldati e per le popolazioni, per le società coinvolte, ha di fatto mutilato un intero secolo portandosi dietro una coda di eventi difficile da annullare con l'armistizio del 1918. Infatti 30 anni dopo ci si trovava nella medesima condizione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora