• 0
Sign in to follow this  
carledo49

[RISOLTO] 2 Lire Ape 1958

Question

Posto questa moneta in quanto, considerata piuttosto rara, è sovente oggetto di attenzione dei falsari:

2 Lire 1958  Ape

Il mio dubbio, e gli esperti di questa monetazione potranno scioglierlo, è come catalogare la monetina solo da un punto di vista originalità.

Premetto che già di suo ha due perizie:

-la prima me lo dà come originale senza ombra di dubbio.

-la seconda come copia, ma emessa dalla zecca (francamente non ho ben capito perchè considerarlo copia). Purtroppo la perizia reca un nome "prestigioso".

Allego le foto

Carlo

post-252-1392073565,32_thumb.jpg

post-252-1392073566,69_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

19 answers to this question

Recommended Posts

  • 0
Guest elledi

Intendi dire che la perizia che te la da come copia di zecca è stata fatta da un nome famoso???

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

No, era periziata da un'altro perito; ho voluto far vedere la moneta ad un altro "famoso" in occasione del Convegno di Assemini (due anni or sono) dato che quest'ultimo aveva tirato in ballo l'argomento. Affermava che pochissimi esemplari erano originali, la maggior parte, sebbene usciti dalla zecca, erano fasulli, a parte quelli falsificati successivamente.

A questo punto.....i dubbi sono sorti ed il responso è stato quello che ho appena descritto :(

Naturalmente peso e diametro sono corretti.

Il dubbio però....rimane ancora!

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Guest elledi

sebbene usciti dalla zecca, erano fasulli, a parte quelli falsificati successivamente.

Questo concetto non mi è chiaro..cosa disse precisamente il perito (credo di immaginare chi possa essere)

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Parole testuali: "anche se usciti dalla zecca, ma coniati in altra data, non sono da considerarsi originali".

Allego anche il particolare "incriminato" che, secondo questo perito,  dovrebbe avvalorare la sua tesi:

il piccolo rombo dopo la A sulla destra davanti alla barretta; nell'originale dovrebbe essere leggermente più distante dalla A anche se non equidistante dalla barretta stessa.

Carlo

post-252-1392073568,02_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Guest elledi

Parole testuali: "anche se usciti dalla zecca, ma coniati in altra data, non sono da considerarsi originali".

Allego anche il particolare "incriminato" che, secondo questo perito,  dovrebbe avvalorare la sua tesi:

il piccolo rombo dopo la A sulla destra davanti alla barretta; nell'originale dovrebbe essere leggermente più distante dalla A anche se non equidistante dalla barretta stessa.

Carlo

Allora sono stati coniati l'anno successivo, al massimo intorno al 1961 dal solito marpione...che tristezza...comunque sono originali...perchè erano ancora a corso legale e coniati in zecca con materiale ancora utilizzato (non come ad esempio i riconi delle lire 5 del 1901). Questo almeno è il mio parere. Certo era meglio se non le facevano. A questo punto anche il contingente va a farsi friggere...

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

In pratica.....tutti e due i periti erano nel vero!  Beh, almeno è una consolazione ;D

Grazie del commento e della risposta, non si finisce mai di imparare.

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Guest elledi

In pratica.....tutti e due i periti erano nel vero!  Beh, almeno è una consolazione ;D

Grazie del commento e della risposta, non si finisce mai di imparare.

Carlo

In verità non abbiamo prove concrete come nel caso di altri riconii, ma si comprende anche il perchè..erano monete che venivano coniate in quegli anni, quindi c'erano tonelli a josa, poi si trattava di italma...insomma, probabilmente nessuno ci ha fatto caso...

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Anche questa non la conoscevo. Allora è possibile che l'abbiano fatto anche con altre...... Certo per affermare una cosa del genere a parte aver notato quella piccolissima differenza gli devono essere arrivate delle voci direttamente dalla Zecca. All'epoca bastava conoscere un'operaio per sapere tutto o quasi e normalmente era verità non come oggi che la maggior parte delle cose riportate sono bugie create solo per darsi un "tono" e i controlli erano anche meno "controlli".

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Sulle monetine italma si può scrivere un'enciclopedia. Se andiamo ad indagare sulle 5 Lire del '56, quelle con 1 rovesciato o le altre col timone rovesciato od altro ancora.....se ne scoprirebbero delle belle (proprio per le "disattenzioni" della zecca). Giustamente elledi dice che se ne coniarono a iosa.....e nessuno ci ha fatto caso. Questo è il motivo principale che mi ha fatto desistere dall'acquisto delle serie '46 e '47; tanti soldi per.......

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Me l'ero persa questa discussione, ma dietro invito di Carlo l'ho ripescata...

In pratica, se ho capito bene, è una situazione dello stesso tipo del 20 lire 1936 contorno del secondo tipo?...

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Allora sono stati coniati l'anno successivo, al massimo intorno al 1961 dal solito marpione...che tristezza...comunque sono originali...perchè erano ancora a corso legale e coniati in zecca con materiale ancora utilizzato (non come ad esempio i riconi delle lire 5 del 1901). Questo almeno è il mio parere. Certo era meglio se non le facevano. A questo punto anche il contingente va a farsi friggere...

Le due Lire quindi a tutti gli effetti potrebbero essere considerate originali in quanto ancora a corso legale. Per il 20 Lire '36 nutro seri dubbi, in quanto, se fosse vera la storia che quelle del secondo tipo sono state riconiate, magari con lo stesso conio della zecca ma con ghiera differente, a tutti gli effetti sarebbero da considerarsi false (o semplici riconii).  Per quello che posso ricordare, le prime di questo genere che ho visto in circolazione risalgono agli anni '70 ed erano vendute (lustre come specchi) chiuse in cofanetto.  Viste e toccate con mano in quegli anni.  La ghiera era la medesima della medaglia di fantasia  20 Lire cappellone ma con la testa di Mussolini. Entrambe sono coeve.

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Guest elledi

Sapevate che i 125.000 esemplari ufficiali di questa moneta finirono solo in due Tesorerie Provinciali?

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

solo ora vedo la discussione...e' do un mio parere...

la moneta e' originale....ed ho anche capito chi e' il nome "pestigioso" che asserisce che , per lui quasi tutti i  2 lire del 1958 sono false.....

personalmente penso che ogni perito...anche i piu' grandi...abbiano  delle idee fisse...spesso vere...ma qualche volta no...come, sempre  a mio parere, in questo caso;

stessa cosa mi capita di sentire, al contrario, sulle 5 lire del 1956....altra nota dolente della monetazione della repubblica...dove negli ultimi anni ho visto diverse monete, anche  sigillate da grandi nomi,  a mio parere (stavolta magari la fissa errata ce l'ho io!!!) non buone....tutte in alta  conservazione...cosa mai vista nei restanti 35 anni di numismatica trascorsi

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Il 7/4/2013 at 13:06, carledo49 dice:

Posto questa moneta in quanto, considerata piuttosto rara, è sovente oggetto di attenzione dei falsari:

2 Lire 1958  Ape

Il mio dubbio, e gli esperti di questa monetazione potranno scioglierlo, è come catalogare la monetina solo da un punto di vista originalità.

Premetto che già di suo ha due perizie:

-la prima me lo dà come originale senza ombra di dubbio.

-la seconda come copia, ma emessa dalla zecca (francamente non ho ben capito perchè considerarlo copia). Purtroppo la perizia reca un nome "prestigioso".

Allego le foto

Carlo

post-252-1392073565,32_thumb.jpg

post-252-1392073566,69_thumb.jpg

Non scherziamo, la moneta è buona

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
3 ore fa, Riccardo Paolucci dice:

Non scherziamo, la moneta è buona

Mi pare di capire che il perito ha fornito una perizia "maccheronica": afferma che non è ne buona ne falsa. Oppure un data la sua rarità "troppo vera per essere vera"...

@carledo49, in questi 5 anni ci sono stati sviluppi sulla moneta?

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

è che qualcuno prima di essere nominato Perito...vabbèh lasciamo stare :10_wink: poi si può sbagliare ma insomma se non è buona questa allora son tutte false

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Il 9/3/2018 at 12:08, danieles1981 dice:

Mi pare di capire che il perito ha fornito una perizia "maccheronica": afferma che non è ne buona ne falsa. Oppure un data la sua rarità "troppo vera per essere vera"...

@carledo49, in questi 5 anni ci sono stati sviluppi sulla moneta?

 

Il 9/3/2018 at 16:47, Riccardo Paolucci dice:

è che qualcuno prima di essere nominato Perito...vabbèh lasciamo stare :10_wink: poi si può sbagliare ma insomma se non è buona questa allora son tutte false

In questi anni non c'è stato nessuno sviluppo. Non me ne sono minimamente più interessato. Comunque la perizia originale era di Riccardo Rossi che la dava come originale. L'altra....beh è un nome molto blasonato e che fa anche cataloghi. L'ha visionata ed ha storto il naso dicendo che è una copia. Per il nome di quest'ultimo perito....chi vuol capire.....

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this