Sign in to follow this  
carledo49

SILIQUA

Recommended Posts

SILIQUA:  Tipo monetale, il cui nome deriva da quello dei semi del carrubo, diffuso nel tardo impero e durante l'età Bizantina, nacque con lo scopo di sostituire il denario.  Coniato in argento, aveva un peso di circa 2,5 g ed equivaleva alla 24° parte del solido d'oro.

Per la prima volta questa moneta fu coniata da Costantino I (nel 323); valeva 0,19 g d'oro, poiché nel periodo il rapporto tra oro e argento era di 1/14 ed il peso teorico della siliqua era appunto 2,5-2,7 g.

In età costantiniana furono emesse soprattutto da Costanzo II.  Dopo la fine dell'Impero Romano d'Occidente le silique furono emesse fino al periodo di Eraclio I (610-640) e forse fino a Tiberio III (698-705). Il peso originario fu ridotto a 2 g.

La sua coniazione continuò a fasi alterne sino ai Goti, decrementando ulteriormente il peso fino ad 1 g (secondo alcuni autori chiamate mezze silique).  Nel IV secolo furono coniati anche i multipli da 2 silique (miliarensi, battuti quasi esclusivamente da Imperatori Bizantini) e da 6 silique.

By carledo49  10.04.2013

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this