Vai al contenuto
Ross14

CONCORDIA EXERCITVVM e similari nei primi due secoli dell'Impero

Recommended Posts

Ciao a tutti,

prendendo ispirazione da una recente discussione su un sesterzio di Antonino Pio, chiedo la vostra partecipazione e il vostro aiuto per rintracciare tutti i tipi come CONCORDIA EXERCITVVM, FIDES MILITVM ecc. che richiamano la fedeltà delle legioni all'imperatore NEI PRIMI DUE SECOLI (si potrebbe considerare il periodo da Augusto a Didio Giuliano). Trovare questi tipi nel III secolo sarebbe infatti troppo facile...

Per ognuno sarebbe interessante, ove possibile, inserire una brevissima descrizione storica per inquadrare il contesto. Lo scopo di questa lavoro è quello di verificare se questi tipi corrispondevano effettivamente a momenti di crisi politica e/o militare dove accaparrarsi le simpatie dell'esercito costituiva per l'imperatore una stringente necessità.

Comincio con un aureo di Nerva  conservato al British Museum (rif.1864,1128.259) coniato proprio nel tumultuoso 96, l'anno della successione a Domiziano. Il rovescio mostra due mani che si stringono con attorno la legenda CONCORDIA EXERCITVVM. Classificazione: RIC II, 2

Questo tipo richiama la fedeltà delle legioni a seguito della difficile successione seguita all'assassinio di Domiziano. Nerva ottenne subito l'appoggio del Senato ma il sostegno dell'esercito, che era rimasto fedele al predecessore, risultava assai incerto. Uno dei tanti motivi che lo portarono alla felice decisione di designare il generale Traiano come proprio successore fu certamente quello di accattivarsi la benevolenza della classe militare.

 

 

657909001.JPG

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sperando di non far sfigurare l'aureo da te postato... questo è il mio denario di Nerva Concordia Exercitvvm! 🙂

1974120145_nerva-v001r02c04.thumb.jpg.1b0ca6129313423c89c2d01bc2c30159.jpg

E' un pochetto consunto, lo so, ma al tempo non badavo troppo alle conservazioni.  E' uno dei primi denarii che acquistai! 😛

Domani vedo quali altre concordia e fides trovo in collezione.

Ave!

Quintus

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nerva imperatore molto interessante 

Le monete con questa raffigurazione della stretta di mano, però, non mi sono mai piaciute molto

Spero che non tutte le "concordia exercitum abbiano questa iconografia 😁

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ora passo a Marco Aurelio: nel decennio compreso dal 170 al 180 le legioni furono messe a durissima  prova nell'interminabile guerra combattuta contro varie popolazioni barbariche sul fronte danubiano. Nel medesimo decennio, più precisamente nel 175, il ruolo di Marco Aurelio venne messo in discussione anche dall'usurpazione di Avidio Cassio in Oriente. In questa situazione mantenere il supporto dell'esercito era vitale, come testimoniato dal discorso rivolto da Marco Aurelio alle truppe sul fronte settentrionale (giunto a noi grazie a Cassio Dione) prima di partire verso le province orientali, fulcro dell'usurpazione.

Tutto questo decennio risulta costellato da varie monete che richiamano la fedeltà delle legioni. Riporto questo sesterzio battuto cinque anni fa nell'asta KÜNKER 270 (lotto 8814 2/10/2015). Nella legenda non è espressa chiaramente la formula FIDES EXERCITVVM come in altre monete a nome di Marco Aurelio di anni precedenti e successivi ma la presenza dello stendardo rende inequivocabile la sua identificazione. La scelta di pubblicare questa moneta è dovuta al fatto che è datata TR POT XXIX (10/12/174 - 9/12/175) ovvero il periodo che comprese l'usurpazione di Avidio Cassio.

FRITZ RUDOLF KÜNKER GMBH & CO. KG, AUCTION 270, LOT 8814.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, Giuseppe Gugliandolo dice:

Nerva imperatore molto interessante 

Le monete con questa raffigurazione della stretta di mano, però, non mi sono mai piaciute molto

Spero che non tutte le "concordia exercitum abbiano questa iconografia 😁

 è proprio vero che ognuno ha i propri gusti ed è giusto che sia così. Io amo molto questa iconografia, essenziale ma chiarissima ed immediata nel suo significato. In futuro vedrò di organizzare una discussione sulle monete con la stretta di mano per verificarne dettagli e significati a seconda del contesto storico😂😂

In ogni caso la maggioranza dei tipi della concordia o fedeltà delle legioni han una personificazione femminile con uno stendardo legionario.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

13 ore fa, Ross14 dice:

In ogni caso la maggioranza dei tipi della concordia o fedeltà delle legioni han una personificazione femminile con uno stendardo legionario.

Si poi c'è un passaggio intermedio: dalla stretta di mano alla rappresentazione femminile con lo stendardo..ovvero stretta di mano con retrostande stendardo

Di seguito un aureo di Nerva

RIC_0015,Aureus.jpg

da: https://www.wildwinds.com/coins/ric/nerva/RIC_0015,Aureus.jpg

Freeman & Sear - Mail Bid Sale 14 Lot: 408 ROMAN EMPIRE: Nerva. (AD 96–98). AV aureus. ROMAN EMPIRE. Nerva (AD 96–98). AV aureus (7.40 gm). Rome, AD 97. IMP NERVA CAES AVG P M TR P COS III P P, laureate head of Nerva right / CONCORDIA EXERCITVVM, clasped right hands holding aquila set on prow. BMCRE 27. RIC 15. CBN 16. Rare. Edge marks and minor scrapes on obverse. Probably once mounted. Very fine Estimated Value: $ 3,250 ... Lot 408 sold for high bid of $4400 [ $5060, or approx 3744.4 EUR, 2530 GBP including the 15% buyers fee.] Freeman & Sear Mail Bid Sale 14 closed June 21st, 2007. Re-used by permission of Freeman & Sear: www.freemanandsear.com

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poi ci sono le varianti:

Fides Exercitum

Concordia Milit

e altre simili se non ricordo male 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 3/12/2020 at 09:49, Admin dice:

 

Si poi c'è un passaggio intermedio: dalla stretta di mano alla rappresentazione femminile con lo stendardo..ovvero stretta di mano con retrostande stendardo

Di seguito un aureo di Nerva

da: https://www.wildwinds.com/coins/ric/nerva/RIC_0015,Aureus.jpg

 

Meraviglioso, questa versione mi era sfuggita.

Ti ringrazio molto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco altre mani  giunte ad evocare la FIDES EXERCITVVM. Qui però si tratta di Vitellio in un denario del 69 conservato al British Museum (cod.1841,0726.1093 / RIC I, 53).

E' superfluo ricordare quanto fu problematico il 69, meglio note come l'anno dei quattro imperatori (forse l'anno più difficile dell'alto impero), quando i tre contendenti seguiti a Galba si aggrapparono al sostegno delle legioni a loro fedeli  per affermare e consolidare il proprio potere. Come ben sappiamo la spuntò Vespasiano, sostenuto dalle legioni stanziate in Oriente. Nel 69 si mostrò pienamente tutto il potere che poteva determinare il sostegno o meno dell'esercito nell'ascesa e nella caduta di un imperatore.

 

1841,0726.1093.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ora passiamo ad Adriano. Anche lui coniò dei sesterzi con la CONCORDIA EXERCITVVM al rovescio datati dal RIC dal 119 al 121: il 119 è ricavato dal Consolato III mentre il 121 da analogie di legenda e di ritratto con le monete del 118.

Un collegamento storico a questo sesterzio non è immediato ma potrebbero essere ipotizzato un invito all'unità dell'esercito a seguito delle presunte congiure del 118 che portarono all'assassinio di quattro senatori (Nigrino, Celso, Frontoniano e Quieto). Queste esecuzioni attirarono su Adriano l'avversione di buona parte del Senato che perdurò per l'intero corso del suo Principato.

Il sesterzio seguente proviene dal database del British Museum (cod.R.9331 / RIC II, 581a)

 

R.9331.jpg

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Ross14 dice:

Ora passiamo ad Adriano. Anche lui coniò dei sesterzi con la CONCORDIA EXERCITVVM al rovescio datati dal RIC dal 119 al 121: il 119 è ricavato dal Consolato III mentre il 121 da analogie di legenda e di ritratto con le monete del 118.

Un collegamento storico a questo sesterzio non è immediato ma potrebbero essere ipotizzato un invito all'unità dell'esercito a seguito delle presunte congiure del 118 che portarono all'assassinio di quattro senatori (Nigrino, Celso, Frontoniano e Quieto). Queste esecuzioni attirarono su Adriano l'avversione di buona parte del Senato che perdurò per l'intero corso del suo Principato.

Il sesterzio seguente proviene dal database del British Museum (cod.R.9331 / RIC II, 581a)

 

R.9331.jpg

L'esemplare che hai postato ha un dritto favoloso. Pensi sia stato "aiutato" o si è conservato "come mamma l'ha fatto"?  Un ritratto davvero potente, d'impatto

Leggenda estremamente lunga al dritto, siamo all'inizio del suo regno e probabilmente è volutamente lunga per citare tutti i titoli dell'imperatore ed il nome praticamente per esteso (CAESAR TRAIANUS HADRIANUS), CAESAR credo che in questo caso non sia un titolo ma uno dei nomi di Adriano (Caesar Traianus Hadrianus Augustus). Se fosse stato inserito come titolo immagino sarebbe stato abbreviato come tutti gli altri: "IMP (...) AVG  PM TRP..."

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Giuseppe Gugliandolo dice:

L'esemplare che hai postato ha un dritto favoloso. Pensi sia stato "aiutato" o si è conservato "come mamma l'ha fatto"?  Un ritratto davvero potente, d'impatto

Leggenda estremamente lunga al dritto, siamo all'inizio del suo regno e probabilmente è volutamente lunga per citare tutti i titoli dell'imperatore ed il nome praticamente per esteso (CAESAR TRAIANUS HADRIANUS), CAESAR credo che in questo caso non sia un titolo ma uno dei nomi di Adriano (Caesar Traianus Hadrianus Augustus). Se fosse stato inserito come titolo immagino sarebbe stato abbreviato come tutti gli altri: "IMP (...) AVG  PM TRP..."

Ciao Giuseppe,

non è stato aiutato e non lo dico solo per l'appartenenza al British Museum. Il ritratto unisce stile e naturalezza, pur mostrando una certa consunzione da circolazione visibile chiaramente in corrispondenza della barba e della corona d'alloro. Amo consultare l'archivio online del British Museum ed osservare le sue monete. Il database è contraddistinto da una notevole completezza, da buone foto e da descrizioni accurate: i musei italiani dovrebbero prenderne esempio....I livelli di conservazione delle monete del British sono molto variabili e dipendono dalla tipologia di moneta presa in esame

Cesare era un titolo che entrava formalmente anche a far parte del nome dell'imperatore o dell'erede al trono designato. In alcune monete di Adriano è espresso per esteso mentre in altre in forma abbreviata. La morfologia della legenda è fondamentale per Adriano per dare datazioni più precise alle monete dato che esse non riportano il numerale della Tribunicia Potestas.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ora prendiamo in esame l'ultimo imperatore del periodo oggetto di questa discussione: Didio Giuliano. La sua posizione nel corso del Principato, durato poco più di due mesi (28/3/193 - 1/6/193), era disperata dato che non disponeva dell'appoggio delle legioni divise nel loro appoggio rispettivamente a Settimio Severo, Clodio Albino e Pescennio Nigro.

L'aureo  seguente appartiene sempre al British Museum (cod. 1848,0819.92 - RIC IV, 5) e riporta al rovescio la legenda CONCORD(IA) MILIT(VM)

 

658845001.JPG

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Ross14 dice:

Ora prendiamo in esame l'ultimo imperatore del periodo oggetto di questa discussione: Didio Giuliano. La sua posizione nel corso del Principato, durato poco più di due mesi (28/3/193 - 1/6/193), era disperata dato che non disponeva dell'appoggio delle legioni divise nel loro appoggio rispettivamente a Settimio Severo, Clodio Albino e Pescennio Nigro.

L'aureo  seguente appartiene sempre al British Museum (cod. 1848,0819.92 - RIC IV, 5) e riporta al rovescio la legenda CONCORD(IA) MILIT(VM)

 

658845001.JPG

Questa è il tipico esempio di moneta che racchiude in sé fascino artistico e ritratto espressivo,  rarità,  ottima conservazione , valore intrinseco del metallo.. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per completezza inserisco anche la tipologia di sesterzio già trattata nella relativa discussione "ANTONINO PIO E LA CONCORDIA EXERCITVVM" copiando anche il commento sul contesto storico. Stavolta pubblico il sesterzio conservato al British Museum (R.13435 / RIC III 600a) sempre con la legenda CONCORDIA EXERCITVVM.

L'impero di Antonino Pio è conosciuto come uno dei periodi più pacifici della storia dell'Impero Romano. Le fonti latitano e l'Historia Augusta fa solo qualche accenno ad alcune guerre combattute, presumibilmente non di grande entità. Tuttavia la stessa Historia Augusta (Vita di Antonino Pio 7, 3-4) menziona due tentativi di usurpazione ai danni di Antonino Pio: la prima da parte di Atilius Titianus che fu poi condannato dal Senato e la seconda ad opera di Cornelius Priscianus ( di cui ho già parlato in un'altra discussione) che si suicidò dopo essere stato processato dal Senato. Il processo ebbe luogo il 15/9/145 come contenuto nei  i Fasti Ostienses.La moneta in oggetto è datata tra il 140 e il 144 e potrebbe costituire un richiamo alla fedeltà delle legioni verso l'imperatore a seguito di una di queste due congiure. La congiura di Priscianus parrebbe essere cronologicamente troppo in là. Potrebbe invece trattarsi di quella di Titianus di cui non si conosce la collocazione temporale che l'Historia Augusta però, lungo il filo della narrazione, cita prima di quella di Priscianus.

666426001.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tuttavia il sesterzio appena postato non è l'unico tipo d iAntonino Pio con la legenda CONCORDIA EXERCITVVM. Venne coniato un asse nel periodo che va dall'assunzione della prima Tribunicia Potestas seguita all'adozione fino alla morte di Adriano (25/2/138 - 10/7/138): infatti nella legenda al diritto non è ancora presente il titolo di Augustus.

Perché coniare un tipo del genere in quel periodo? Un'adozione con conseguente successione è un momento sempre molto delicato dal punto di vista dinastico e, in aggiunta, Antonino fu una scelta veloce ed improvvisa dovuta alla morte di Elio cesare il 1/1/138. Il nuovo imperatore doveva venire accettato positivamente anche dalle legioni: questa rovescio, esorcizzando idealmente possibili problemi con le truppe, propugna  la concordia di tutto l'esercito che dovrà mostrarsi fedele ad Antonino.

Il seguente asse è stato battuto nell'asta Numismatik Naumann 3, lotto 223 (5/5/2013). RIC II 1086

 

1564081.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Siamo circa 20 anni dopo il 200 però questo sesterzio vale la pena di essere mostrato

Elagabalo 219 zecca di Roma

image.jpeg

immagine da Wikipedia https://it.m.wikipedia.org/wiki/Monetazione_dei_Severi#/media/File%3AELAGABALUS_RIC_IV_345-757146.jpg

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Passiamo a due emissioni estremamente particolari, entrambe anonime, databili all'anno dei 4 imperatori (69):

  1.  ll primo denario ha su entrambe le facce due mani che si stringono ma due legende diverse: e, rispettivamente FIDES PRAETORIANORVM e FIDES EXERCITVVM. Viene spesso attribuito a zecca gallica (Lugdunum?) oppure a quella di Colonia coniato dalla fazione a sostegno di Vitellio. Rif di quello postato: British Museum cod.1919,0416.2
  2. il secondo, sempre attribuito a Vitellio, con le stesse ipotesi di zecca, riporta sempre la stretta di mani con la legenda FIDES EXERCITVVM e la Concordia con ramo d'ulivo e cornucopia attorniata dalla legenda CONCORDIA PRAETORIANORUM. Rif di quello postato: British Museum cod.1867,0101.1625.

 

 

633279001.JPG

633272001.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Restiamo nell'anno dei 4 imperatori (69) ma passiamo a Vespasiano, il vincitore finale della contesa. . Ecco l'esemplare del British Museum (cod.1913,1115.41) definito dallo stesso di zecca incerta.

 

633525001.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sempre Vespasiano e sempre il British (1872,0709.467), ma parliamo di un sesterzio databile all'anno 71, ovvero due anni dopo la presa del potere. Questo messaggio potrebbe apparire come un ringraziamento alle legioni per il loro sostegno nella guerra civile oppure un richiamo alla loro fedeltà non ancora totalmente certa dopo le divisioni dell'anno 69 e con una riorganizzazione dell'esercito ancora in corso.

download (13).png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo questa carrellata di moneta, forse si potrebbe provare a formulare qualche ipotesi interpretativa.

Voi cosa ne pensate?

Avete trovato altre monete di questa tipologia nei primi due secoli?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In primis, dopo aver spulciato a destra e a manca direi che dovrebbero essere tutte, le più comuni, almeno.

Domanda, ma le moneta hanno contribuito al quieto vivere degli imperatori?

Vitellio, 16 aprile 69 - 22 dicembre 69, assassinato dai sostenitori di Vespasiano
Vespasiano, 1º luglio 69 - 23 giugno 79, vecchiaia
Nerva, 18 settembre 96 - 27 gennaio 98, vecchiaia
Adriano, 9 agosto 117 - 10 luglio 138, vecchiaia
Antonino Pio, 10 luglio 138 - 7 marzo 161, vecchiaia
Marco Aurelio, 7 marzo 161 - 17 marzo 180, peste
Didio Guliano, 28 marzo 193 - 1º giugno 193, assassinato da un sicario del Senato

Risposta, pare di si.

Dei 7 imperatori che hanno coniato monete con FIDES o CONCORDIA EXERCITVVM 5 sono morti di morte naturale e solo 2 assassinati.

Assassinati si, ma non dalle truppe rivotose ma da "colleghi" politici.

Quindi oserei dire che la coniazione ha effettivamente fidelizzato le truppe nei loro confronti.

Voi che ne dite?

Ave!

Quintus

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

su queste tipologie di rovescio possiamo elencare le seguenti considerazioni:

- si ebbero numerosissime coniazioni durante tutto il terzo secolo quando la posizione politica/militare degli imperatori risultava spesso alquanto precaria e soggetta al capriccio delle legioni.

- Nel I e nel II secolo queste coniazioni risultarono sporadiche e cominciarono nel 69, anno dei 4 imperatori.

- Il 69 fu l'anno in cui si manifesto in modo prepotente quanto il sostegno delle legioni fosse decisivo per l'ottenimento e il mantenimento della dignità imperiale. La situazione dei 4 contendenti era estremamente incerta ed un richiamo alla fedeltà delle legioni sul mezzo monetale ricalcava i loro timori e le loro aspirazioni.

- Queste monete risultano spesso coniate in periodi di difficoltà dell'imperatore. Non a caso nel 69 e nel terzo secolo si ebbe un'esplosione di questi tipi. Non a caso troviamo questi tipi nei momenti con rischio di instabilità maggiore per un imperatore e non in altri più tranquilli: Vespasiano subito dopo l'ottenimento del potere quando la Res Pvblica doveva risollevarsi da una guerra civile, Adriano all'inizio del suo Principato dopo la sua discussa adozione e l'assassinio di alcuni Senatori, Antonino Pio nel suo periodo da Cesare dopo essere stata scelto in modo fulmineo e inaspettato da un Adriano già avviato verso la morte e Marco Aurelio nell'anno della congiura di Avidio Cassio e della terribile guerra sul fronte danubiano.

Questi rovesci costituiscono quindi, secondo il mio modo di pensare, una spia un clima d'instabilità e/o di un evento critico in svolgimento durante il quale l'appoggio delle legioni alla propria causa era fondamentale. Le immagini sulle monete non avevano ovviamente alcuna utilità nello spostare il consenso delle legioni e il messaggio di questi rovesci non era in realtà diretto all'esercito, bensì costituivano una forma di propaganda indirizzata ai cittadini per mostrare la saldezza del potere in un momento critico ed esorcizzare l'eventuale problema.

La presenza di queste monete può inoltre, in alcuni casi specifici, aiutarci a ipotizzare la collocazione cronologica di avvenimenti particolari quando la loro data non è nota da altre fonti, come nel caso del già discusso sesterzio di Antonino Pio RIC 600A e della congiura di Titianus.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 11/12/2020 at 20:58, Ross14 dice:

Sempre Vespasiano e sempre il British (1872,0709.467), ma parliamo di un sesterzio databile all'anno 71, ovvero due anni dopo la presa del potere. Questo messaggio potrebbe apparire come un ringraziamento alle legioni per il loro sostegno nella guerra civile oppure un richiamo alla loro fedeltà non ancora totalmente certa dopo le divisioni dell'anno 69 e con una riorganizzazione dell'esercito ancora in corso.

download (13).png

Riguardando bene il R/ in questo sesterzio e nell'aureo di Nerva compaiono sia lo stendardo tipico delle legioni sia la prua di una nave, come se volesse essere indirizzato alle forze di terra e di mare, mentre per gli altri pare sia diretto solo alle legioni.

Hai qualche idea a riguardo?

Ave!

Quintus

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

8 ore fa, Quintus dice:

Riguardando bene il R/ in questo sesterzio e nell'aureo di Nerva compaiono sia lo stendardo tipico delle legioni sia la prua di una nave, come se volesse essere indirizzato alle forze di terra e di mare, mentre per gli altri pare sia diretto solo alle legioni.

Hai qualche idea a riguardo?

Ave!

Quintus

Ottima osservazione! Tipo dedicato alle forze di terra e di mare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×
×
  • Crea Nuovo...