Sign in to follow this  
bubbolo

IMPERO OTTOMANO 1299-1922

Recommended Posts

Il territorio dell’Impero Ottomano fu il più esteso di tutte le dinastie che governarono i paesi islamici e il suo dominio fu il più lungo, ben 623 anni.

Il suo fondatore Othman I°, dal quale l’impero prese il nome, creò un piccolo stato tra il sultanato Selgiuchide di Rum e Bisanzio. Il figlio di Uthman, Orhan I°, catturò la città di Bursa, nell’Anatolia nordoccidentale, nel 1324 e ne fece la nuova capitale del suo regno

Dopo Bursa, nel 1337, conquistò Nicomedia e alla sua morte nel 1359 il regno passò al figlio Murad I° che ne estese il dominio alla Grecia continentale e alle isole dell’Egeo, ai Balcani e a gran parte dell’Anatolia che era governata dagli emiri Karamanidi succeduti ai Selgiuchidi di Rum. Murad I° organizzò lo stato e l’esercito, istituì la carica di Vizir, capo del consiglio imperiale e vicario, creò nuove province e inaugurò l’usanza, che durò 250 anni, di far assassinare i fratelli minori per evitare problemi di successione.

La sua espansione nei Balcani convinse i cristiani a formare un esercito che guidato dal re serbo Vukasin venne sconfitto nella battaglia della Maritza (1371). Nel 1376 Murad I° conquistò Sofia e nel 1389 sconfisse anche la seconda armata cristiana del principe serbo Lazar nella battaglia di Kosovo. Al termine della battaglia fu assassinato da un nobile serbo e lasciò il trono al figlio Bayazed I° Yildirim (Il fulmineo) (1389/1402).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bayazed I° conquistò Filadelfia, ultimo possedimento bizantino in Asia Minore e tutta la costa egea, esclusa Smirne in mano ai Cavalieri di Rodi (1390). Chiese ai bizantini di cedere Costantinopoli e al loro rifiuto la cinse d’assedio. Ma dovette volgersi a oriente dove  Tamerlano (Tīmūr Lang, "Timur lo zoppo") Sovrano turco-mongolo dell'Asia Centrale 1336 -1405) che in un trentennio aveva occupato la Persia, l'Iraq, l'Anatolia, l'Armenia e la Georgia, parte della Siria e dell'India stava invadendo l’Impero. Lo affrontò ad Ankara in battaglia campale ma venne sconfitto e catturato (1402) Morì un anno dopo. Seguono 11 anni di lotte fratricide tra i sei figli di Bayazed. Secondo fonti greche che i turchi non riconoscono, il primo a succedergli è Isa che dopo quattro anni viene ucciso da Suleyman a sua volta ucciso da Muza sconfitto da Mehmet (1413/1421) che rimasto solo si nomina Sultano nel 1413. Ricostruisce regno ed esercito, viene sconfitto dai veneziani a Gallipoli e deve sedare alcune ribellioni. Gli succede il primogenito Murad II (1421/1451).

Murad assedia Costantinopoli (1422) ma non riesce ad abbatterne le mura  e abbandona l’impresa per combattere vittoriosamente il fratello Mustafà che gli contende il trono. Lo fa uccidere. Si scontra con l’esercito polacco-ungherese-crociato voluto da Papa Eugenio IV per contrastare l’avanzata musulmana in Europa e lo sconfigge a Varna in Bulgaria(1444). Segue un periodo di calma e Murad decide di abdicare in favore del figlio dodicenne Mehmet ma scoppiano disordini e Murad si riprende il trono che terrà fino alla morte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli succede quindi Mehmet II (1451/1481) che il 29 maggio 1453 conquista Costantinopoli e poi l’Albania, la Bosnia, la Serbia e nel 1480 occupa Otranto abbandonata dalle sue truppe un anno dopo quando Mehmet soprannominato el Fathy ( il conquistatore) muore a Scutari.

Il trono passa a Bayazed II° (1481/1512) . Lotta con il fratello Djem che glelo contende  e che ha chiesto aiuto ai Cavalieri di Malta i quali lo tradiscono imprigionandolo e mandandolo in Francia e poi a Roma e infine a Napoli dove muore. Bayazed viene detronizzato e fatto uccidere dal figlio Selim I° (1512/1520) detto “ il crudele” che stermina tutti i maschi della famiglia. Strappa l’Armenia ai persiani e ai mamelucchi  Siria e Egitto. Gli ottomani si proclamano unici difensori dell’ortodossia sunnita e si impadroniscono delle città sante  Mecca e Medina.

Gli succede il figlio Suleyman II° (Solimano il Magnifico) (1520/1566) Uomo di grande cultura, amante delle arti e delle lettere. Conquista l’Ungheria, Belgrado (1521) caccia da Rodi i Cavalieri (1522) poi si impadronisce di Baghdad (1534) e dell’Azerbaijan (1536) e degli stati “barbareschi” del nord-africa. La sua flotta comandata dal pirata Kahir ed-Din , detto “Barbarossa” semina il terrore nel Mediterraneo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Selim II° (1566/1574) Amante di Bacco e Venere, conquista Cipro e dopo la sconfitta di Lepanto, Tunisi. Fa eliminare fratelli e nipoti. Con lui inizia la decadenza dell’impero.
Murad III° (1574/1595) anch’esso fratricida giustificando i turchi l’usanza e dicendo che cosi si evitavano guerre civili. Conquista lo Yemen (1577).
post-263-1392073770,63_thumb.jpgpost-263-1392073771,22_thumb.jpg
                                        MURAD  III °  1574- 1595
    SULTANI ALTIN  ( Sultano d’oro )  Qustantînîya (Constantinopoli )  982 H/ 1574 d.C.   
D/ Titolo e nome del Sultano. Professione di Fede. Zecca e anno di regno. Data.
R/ Titolo :  dârib an-nadr / sâhib al-'izz al-nasr / fî al-barr wa l-bahr . ( esaltazione del Sultano)
mm. 19/20  gr. 3,43          BB +          Pere 272; Damali 12-K-A2l 
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mehmet III (1595/1603) E’ ricordato per aver fatto buttare in mare dieci concubine del padre e aver fatto uccidere diciannove suoi fratelli per garantirsi l’Impero. Ahmed I° (1603/1617) Sposò una ragazza veneta fatta prigioniera catturando una nave diretta a Corfù, e che si sostituì ai pascià nell’amministrazione del regno. Mustafà I° (1617/1618) pazzo, fu imprigionato e sostituito con il figlio maggiore di Ahmed, il quindicenne Osman II° (1618/1622) creduto, per la giovane età, facilmente manovrabile. Il ragazzo, colto e poliglotta cacciò la madre di Mustafà,  Kösem, iniziò una serie di riforme, tentò di conquistare la Polonia senza riuscirci, fu deposto imprigionato e ucciso dalle guardie di palazzo che rimisero sul trono Mustafà I° ( 2° regno 1622/1623). Più pazzo di prima fece tornare la madre Kösem che lo sostituì sul trono con Murad IV° (1623/1640) dal quale fu fatto uccidere. Murad dopo aver sedato alcune rivolte, riformò l’amministrazione e le finanze dell’impero e combattè la corruzione. Vietò caffè e tabacco e cercò di moralizzare la corte allontanando buffoni e giocolieri , consolandosi col vino. Alla sua morte Kösem mise sul trono un altro suo figlio : Ibrahim I° (1640/1648) epilettico e debole di mente, interessato solo all’Harem,  lasciò governare i suoi consiglieri attenti solo ai  loro interessi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fu deposto e sostituito dal figlio Mehmet IV° (1648/1687). Durante il suo regno la situazione finanziaria peggiorò. Le tasse venivano incassate con anni di anticipo e gli stipendi pagati con anni di ritardo. Crebbe l’inflazione e il cibo scarseggiava. Il popolo si rivoltò. Kösem, ancora lei, cercò di sostituirlo con un cugino ma la madre di Mehmet con l’aiuto del capo degli eunuchi la fece assassinare. Nel 1683 dopo un assedio durato due mesi le truppe dell’Impero Ottomano comandate dal Gran Visir Kara Mustafà Pascià furono sconfitte nella battaglia del Kahlenberg dalle forze del Sacro Romano Impero e della lega Polacco-Lituana condotte dal Re di Polonia Jan III Sobieski, dando iniziò al declino dell’impero ottomano. Il regno di Mehmet si chiuse con un aumento delle tasse e la confisca di beni ai ricchi. Fu deposto e salì al trono  Suleyman III° (1687/1691) C’è carestia e inflazione. Gli Asburgo occupano Croazia e Slovenia e muovono verso la Serbia e Belgrado accolti con favore dalle popolazioni locali che poi si pentono a causa del rigido governo austriaco. Gli Ottomani si riprendono Belgrado e la Serbia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Suleyman succede il fratello Ahmed II° (1691/1695) Il suo esercito viene sconfitto dagli austriaci guidati dal Margravio di Baden-Baden Ludwig Wilhelm nella battaglia di Slankamen in Serbia. I veneziani riprendonol’isola di  Chio. Ahmed muore di malattia e gli succede Mustafà II° (1695/1703) che perde la battaglia di Zenta per opera di  Eugenio di Savoia (1697) e firma il trattato di Karlowitz (1699) riconoscendo all’Austria il possesso dell’Ungheria, a Venezia la Morea e la Dalmazia, ai polacchi la Podolia(regione ucraina). Il suo Gran Visir Huseyn Pascià riformò il fisco e il sistema monetario ma quando cercò di combattere la corruzione, la fazione al potere con a capo Feyullah Effendi lo fece destituire e poi si impossessò dei tesori e delle entrate dello stato e interruppe il pagamento degli stipendi. Scoppiarono rivolte e i giannizzeri (la Guardia personale del sultano) si sollevarono e destituito Mustafà lo avvelenarono e posero sul trono il fratello Ahmed III° (1703/1730).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il suo Gran Visir Damad Ibrahim Pascià si fa costruire un palazzo sul Corno d’oro e altri esponenti della classe dirigente lo imitano. Da parte sua il Sultano risponde con moschee , fontane e edifici pubblici e dà feste e pranzi sontuosi dove si risveglia l’interesse per la poesia, il teatro e la danza. Intanto l’esercito ottomano che aveva dichiarato guerra a Venezia, alleatasi con l’Austria, viene ancora sconfitto  da Eugenio di Savoia. Con la pace di Passarowitz (1718) perde la Transilvania e Belgrado, ma Venezia deve cedergli la Morea e l’Austria conquista finalmente il pieno dominio sull’Ungheria.

La vita dispendiosa ed il lusso del sultano e della classe dirigente esasperò la popolazione che prese d’assalto il palazzo del Topkapì e il Gran Visir e il Sultano furono uccisi. I ribelli misero sul trono Mahmud I° (1730/1754) figlio di Mustafà II°.che si circonda di consiglieri e ufficiali inglesi e francesi che modernizzano l’esercito. Perde il Caucaso ma riesce a sconfiggere gli Austriaci e con la Pace di Belgrado ottiene la restituzione dei territori persi in seguito alla Pace di Passarowitz (1739). Alla sua morte sale al trono Osman III°(1754/1757). Durante il suo regno nel 1755 scoppiò a Costantinopoli un grande incendio che distrusse gran parte della città e causò la morte di molti dei suoi abitanti. Osman fece costruire  una università  e iniziò la costruzione di una biblioteca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mustafà III° (1757/1774) combatte la Russia alleata con l’Austria e perde il Khanato di Crimea che diviene indipendente, e alcun territori a nord di questo. La Russia dispone così di porti sul mar Nero e ottiene il diritto di navigazione nei Dardanelli. Abdul-Hamid I° (1774/1789) assume un consigliere francese di origini ungheresi, il barone de Tott,che forma un nuovo corpo di artiglieria e fa costruire una fabbrica di cannoni. Anche la marina viene modernizzata così come i cantieri navali. La Russia e l’Austria hanno in progetto un piano per cacciare gli ottomani dall’Europa ma quando inizia il movimento di truppe scoppia la Rivoluzione Francese. La Russia è impegnata dagli svedesi che invadono la Finlandia e l’Austria deve far fronte alle rivolte scoppiate in Ungheria e nei Paesi Bassi. Selim III° (1789/1807) firma la pace con l’Austria (1791) e con la Russia (1792). Si allea con l’Inghilterra dopo che Napoleone ha occupato l’Egitto. Viene deposto dai giannizzeri che gli preferiscono il cugino Mustafà IV° (1707/1708) che chiude le scuole tecniche e le fabbriche e caccia gli stranieri dall’impero. Viene fatto uccidere dal figlio di Abdul-Hamid Mahmud II° (1808/1839) il quale scioglie il corpo dei giannizzeri divenuti un pericolo per l’impero e quando essi si ribellano li fa sterminare. La Grecia insorge e la Conferenza di Londra ne proclama l’indipendenza (1829) Serbia Moldavia e Valacchia ottengono l’autonomia. Dopo di lui sale al trono il figlio Abdul-Megid I° (1839/1861). Rende liberi i culti religiosi. Viene fondata la Banca Ottomana, e sono promulgati il Codice Penale e quello Commerciale. L’Egitto si stacca dall’Impero (1840) così come l’Algeria. Gli succede il fratello Abdul-Aziz (1861/1876).Riforma il sistema scolastico e rende obbligatoria l’istruzione dei ragazzi fino a 12 anni. Concede l’autonomia alla Bulgaria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mehmet Murad V°( 1876) Conosceva il francese e la musica occidentale. Viaggiò con Abdul-Aziz a Londra e Parigi. Chiese l’affiliazione alla massoneria provocando uno scandalo e venne considerato pazzo e deposto a favore di Abdul-Hamid II° (1876/1909).che si circonda di poliziotti e di spie. In seguito ad attentati terroristici attribuiti agli armeni li fa massacrare. Il Congresso di Berlino riconosce l’indipendenza a Serbia, Romania e Montenegro.  Cipro viene affidata all’Inghilterra. La Bulgaria si dichiara indipendente. In seguito a sommosse viene destituito e l’impero passa al fratello Mehmet V° Reshad (1909/1918). La sua nomina segna il passaggio dei poteri al Parlamento che può detronizzarlo. Presta giuramento di rispettare la Costituzione e la legge religiosa islamica. L’Italia invade Cirenaica e Tripolitania e l’Albania ottiene l’indipendenza(1912). (Nel 1914 scoppia la prima guerra mondiale). L’Impero Ottomano si dissolve.

Mehmet VI° Vahid’ed’Din ( 1918/1922) Con il trattato di Sèvres (1920)l’ultimo Sultano rinuncia a tutti i territori non turchi. Gli restano la Tracia e l’Anatolia. L’Armenia diviene indipendente. Mehmet VI° viene deposto in seguito alla guerra di liberazione di Mustafà Kemal (detto Ataturk ) e esiliato. il 19 ottobre 1923 nasce la Repubblica di Turchia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

altre foto

post-263-1392073772,14_thumb.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alcun notizie sono state  tratte dalla Rivista Storica Virtuale di Michele E.Puglia.

Elaborazione, revisione e correzione di dati e datazioni sono mie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una bellissima e completa ricostruzione storica, che provvederò fin da subito a mettere in evidenzia in questa sezione.

Mi ha molto incuriosito questo passaggio:

Mehmet III (1595/1603) E’ ricordato per aver fatto buttare in mare dieci concubine del padre e aver fatto uccidere diciannove suoi fratelli per garantirsi l’Impero. Ahmed I° (1603/1617) Sposò una ragazza veneta fatta prigioniera catturando una nave diretta a Corfù, e che si sostituì ai pascià nell’amministrazione del regno.

Ahmed I° era il figlio di Mehmet III , questo si sposò con la ragazza veneta rapita, che presumo fosse cristiana, questo non era vietato? Cioè era possibile sposarsi  tra soggetti con diverso credo religioso senza intaccare i privilegi "imperiali" e di successione?

Dopo di lui venne Mustafà I°, suo fratello, per cui Ahmed I° rinunciò alla pratica del fratricidio....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho trovato altre notizie su questo matrimonio ma posso supporre che, visto l'interesse suscitato nel sultano dalla ragazza con la possibilità di diventarne la favorita ( salvandosi  la vita e in alternativa evitando di fare la schiava nell'Harem ) lei abbia deciso di farsi musulmana.

Su Ahmet I° aggiungo che la Moschea Blu (conosciuta dai turchi come Sultanahmet ) fu opera sua.

Non tutti i sultani furono fratricidi, ma quelli che non lo furono probabilmente ebbero modo di pentirsene visto il succedersi degli avvenimenti.

Certo che la storia dell'Impero Ottomano è così piena di assassinii da far impallidire l'Impero Romano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho trovato altre notizie su questo matrimonio ma posso supporre che, visto l'interesse suscitato nel sultano dalla ragazza con la possibilità di diventarne la favorita ( salvandosi  la vita e in alternativa evitando di fare la schiava nell'Harem ) lei abbia deciso di farsi musulmana.

Su Ahmet I° aggiungo che la Moschea Blu (conosciuta dai turchi come Sultanahmet ) fu opera sua.

Non tutti i sultani furono fratricidi, ma quelli che non lo furono probabilmente ebbero modo di pentirsene visto il succedersi degli avvenimenti.

Certo che la storia dell'Impero Ottomano è così piena di assassinii da far impallidire l'Impero Romano.

Grazie mille bubbolo,

certo anche la condizione sociale della sposa, ovvero prigioniera, è abbastanza particolare...diciamo che Ahmet I° mi ha attirato per la sua "differenza" rispetto ai suoi precedessori...

I fratricidi e omicidi che caratterizzano l'impero ottomano, oscurano le epurazioni romano imperiali...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this