lorenzo

Vierzon, Francia Medievale: Un Bel Denaro Anonimo

Recommended Posts

Un saluto a tutti.
Oggi vorrei proporvi una moneta di Vierzon (Hervè I: 1144-1192): è uno splendido denaro anonimo, sia per la centratura che per la conservazione, salvo qualche debolezza di battitura al diritto, che tuttavia non ne inficia la bellezza complessiva. Esemplari come questo se ne vedono pochi, dato che quelli passati in aste, almeno in quelle da me viste, i tondelli mostravano tutti qualche manchevolezza di ben altra portata. Il punto a cui vorrei arrivare sta nelle macchie che l’antiquario attribuisce ad una conservazione poco avveduta della moneta insieme ad altre, tale che il contatto diretto ne ha causato il danno. E’ noto come io sia contrario a manomissioni o ritocchi anche di poco più che la pulitura da impurità superficiali, ma queste macchie non sono certamente belle da vedersi. Vi chiedo se esiste un modo per attenuarle senza dover fare ricorso ai prodotti chimici.
 

post-421-1392072222,74_thumb.jpg


Descrizione (da Poey D’Avant: volume II, numero 2026 e seguenti): al diritto la moneta è senza legenda con una specie di trofeo composto da due palme disposte in modo da formare la lettera H. Al rovescio croce semplice e intorno +VIRSIONE.

Storia (da Wikipedia, the free encyclopedia): vi sono poche tracce di una attività preromana ed i Romani stessi non hanno lasciato granchè della loro occupazione, fino a quando nel 926 un monastero benedettino fu costruito sul sito dell’attuale municipio. I monaci provenivano dall’abbazia di Deuvre, a Saint-Georges-sur-la-Prée , dopo che questa fu saccheggiata dai Normanni nel 903.  Portarono con sé le reliquie di Santa Perpetua, che sono state poi trasferite nella chiesa di Notre-Dame de Vierzon nel 1807, dove sono ancora. Anche nel X secolo, i Normanni vi costruirono un castello in cima a una collina.  Essi divennero i signori di Vierzon e la città si sviluppò all'interno delle mura occidentali del castello. I Plantageneti, sotto Riccardo I Cuor di Leone nel 1196 e più tardi Edward, il Principe Nero, bruciarono la città e presero il castello. Bertrand du Guesclin respinse i Plantageneti nel 1370 e restituì Vierzon alla corona di Francia. Diventato un centro logistico per gli eserciti di Giovanna d'Arco, Vierzon ha sofferto durante le guerre di religione ma è rimasta cattolica.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una bellissima moneta in un ottimo stato di conservazione,

le macchie presenti su di essa , sono abbastanza estese.

Come metodo di ripulitura privo di agenti chimici e quant'altro, posso consigliati di immergerla in acqua demineralizzata per qualche giorno. dopo di che dovresti provare a passare sulla superficie ancora bagnata dell'ovatta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Admin. Credo che la tua "ricetta" possa essere la soluzione migliore. Devo dire che la moneta non è ancora nelle mie mani, sicchè non mi è ancora possibile stimare quale sia la vera entità del danno. Tuttavia, a prescidere da questo, valeva comunque la penna di acquistarla, visto lo stato in cui si trova. E' possibile che si tratti di poca cosa e se così non fosse, quello è e quello può restare. Grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

valeva comunque la penna di acquistarla, visto lo stato in cui si trova. E' possibile che si tratti di poca cosa e se così non fosse, quello è e quello può restare. Grazie ancora.

Ciao lorenzo,

Sono pienamente d'accordo con te. Tienici informati non appena ti arriva la moneta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

post-421-1392072289,23_thumb.jpg


Salve. Ecco come è arrivata moneta: in uno stato accettabile, per cui non faccio nessun restauro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Effettivamente dalle ultime foto non si notano quasi più le macchie color rossastro che si vedevano in precedenza. Sembrano meno marcate.

Complimenti per l'acquisto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La differenza tra le immagini sta nella definizione a cui può arrivare la macchina fotografica. La prima era del venditore ed ha colori molto forti, mentre la mia immagine è ad alta definizione e i colori sono pressochè quelli dell'originale. Questo dimostra come a volte vediamo qualcosa che non c'è, come pure in tutto questo vi rientri la qualità della scheda grafica che è nel nostro computer, per cui può capitare che vediamo una immagine sfuocata e non lo è o viceversa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora