Sign in to follow this  
lorenzo

Due Gettoni Di Conto

Recommended Posts

I gettoni di conto


post-421-1392072283,4_thumb.jpg



Francia Tournai sec. XVI-XVII
Gettone di conto di tipo regale, che imita il grosso tornese in argento del XII/XIII secolo di Tours.
D/ + AVE MARIA(2 x sovrapposte )GRACIA( ) PL.  Nel campo castello tornese sormontato e accostato da tre fiordalisi
R/ + AVE MARIA( ) GRACIA(2 x sovrapposte) PLEN. Nel campo croce arcuata e fiordalisata con al suo centro un fiordaliso.
Peso: gr 2,7
Diametro: mm 26
 

post-421-1392072286,29_thumb.jpg



Francia  sec.XIV-XV
Gettone di conto di tipo regale, che imita il “double parisis” o la “couronne d’or” di Filippo VI (1328-50)
D/ + AVE MARIA GRACIA PLE.  Nel centro corona gigliata.
R/ Croce composita e fiorata in cornice quadrilobata. Negli angoli A V E M
Peso: gr 2,3
Diametro: mm 23,5

Alcuni cenni sull’uso dei gettoni di conto.
I romani usavano per fare i loro conti l’abaco. Se ne è trovato un esemplare a Salamina ed è del IV secolo a.C., sul quale sono incise due griglie con le unità di conto. Queste erano tra 1/48 di dracma a 6000 dracme.
Con l’unificazione di Carlo Magno si dovevano sommare denari, soldi e lire, usando la numerazione romana e le operazioni (somme e differenze) non erano propriamente agevoli.
L’abaco, ma anche il pallottoliere, era lo strumento usato per calcolare.
Consisteva in una griglia con più colonne.
12 denari facevano un soldo
20 soldi facevano una lira
Nella prima colonna, quella dei denari, raggiunto il numero di dodici gettoni, se ne poneva uno nella seconda, quella dei soldi e raggiunto il numero di venti gettoni se ne poneva uno sulla terza colonna quella delle lire. Mano a mano che si proseguiva nel conteggio veniva liberata dai gettoni la colonna precedente. Si poteva arrivare ad avere colonne fino alle 1000 lire.
Questo, sommariamente, per dare un’idea di come si potevano fare i conti, ma vi erano anche varianti molto più complesse, che comunque rispettavano lo stesso principio.

(cliccare sull'immagine per ingrandire)
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao lorenzo, potresti spiegare come i gettoni di conto venivano utilizzati dai mercanti nelle operazioni quotidiane? Sapevo che questi utilizzavano delle tabelle ma non sò altro....

Esistevano gettoni di conto normali e gettoni di conto reali?

Scusami le mie domande, ma sono spinto da forte curiosità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Admin.

Ne esistevano tanti ed oggi si conservano gettoni di conto di tutti i tipi, anche anepigrafi o con legende di chi li emetteva, oppure di fantasia. Sono tondelli usati per le operazioni contabili ed il meccanismo della somma l’ho già spiegato in modo semplice. Di solito i gettoni o denari di conto erano di materiale vile e potevo indicarne la natura.

Il primo gettone che ho postato riporta sulle due facce più o meno la stessa legenda, ma vi sono esemplari uguali a quello che riportano al rovescio IE x SVI ° VE ° LAAON ° BEL° oppure IE x SVI ° VE ° LAAON °,  che vuol dire: JE SUIS DE LAITON, cioè: IO SONO DI OTTONE, proprio come è il primo esemplare.

Per quando riguarda l’operazione di sottrazione, dovrebbe valere il procedimento inverso. Dati in questo senso non ne ho trovati.

Potevano essere imitazioni di monete del passato (quelli di tipo regale, ad esempio) e per questo alcuni sono bellissimi, ma anche non esserlo. In Europa erano diffusi ovunque ed anche in Italia se ne sono trovati.

Attualmente, sul mercato i più sono di scarso valore commerciale, ma non mancano quelli più rari.

Come ho già detto, poteva trattarsi di una tavoletta, ma all’occorrenza anche di un pezzo di tessuto sul quale veniva costruita una griglia con colone e righe su cui procedere all’esecuzione del calcolo.

In definitiva, erano cosa per i mercanti, oggetti di uso pratico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this