Vai al contenuto

Tutte le attività

This stream auto-updates

  1. Today
  2. Ieri
  3. Hai ragione, mio errore... ormai arteriosclerotico ho confuso EDTA con BTA! Hai fatto benissimo ad intervenire e chiarire l'errore. Comunque al momento non sono ancora stati fatti molti studi sulla tossicità dell'EDTA e che a riguardo ci sono tesi contrastanti. Meglio comunque evitare di ingerirlo. Anche se a volte è utilizzato negli alimenti. La Scheda di dati di sicurezza - Di.MI | Dipartimento di Medicina Università di Genova riguardante l'EDTA (Acido etilendiamminotetracetico sale bisodico biidrato) riporta, comunque, le seguenti indicazioni: SEZIONE 2: Identificaz
  4. Belle patine, sicuramente più antiche vista anche l'età più avanzata delle tue monete. Concordo con te che oggi ci sono tanti alchimisti, compresi anche dei video su youtube, dal mondo americano dove queste patine raccolgono molti consensi ed interesse commerciale. Vediamo se c'è qualcun'altro che ama questa condizione....... Grazie per il tuo intervento e buona serata. Juan
  5. Sono anch'io appassionato di patine e nelle tipologie che colleziono, al momento dell'acquisto, spesso una bella patina è stata preferita ad uno stato di conservazione più elevato (trovare entrambe è un colpo da maestro). A tutti gli effetti è l'anima ed il plus valore di una moneta, la storia nel metallo, il trascorrere del tempo. Trovarne originali oggi è molto difficile, ci sono tanti, troppi manuali da piccolo chimico in circolazione, tanti apprendisti stregoni e molti maestri pasticcieri dedicati all'arte del tarocco e del ritocco. Ma ancora qualcosa si trova, per fortuna; tutto sta nel s
  6. Buonasera, leggo per caso questo post e mi inserisco per dire che forse c'è un'errore, ovvero il prodotto altamente pericoloso (cancerogeno), non è l'EDTA bensiì il Benzotriazolo. Per quel che so io e per esperienza personale l'EDTA viene venduto in farmacia a chiunque (io lo acquisto lì previa prenotazione anticipata di un paio di giorni) e viene utilizzato addirittura nella cosmesi o nelle lavande gastriche in caso di ingerimento di veleni a base di metalli pesanti. E' un debole acido con un ottimo potere "chelante" ovvero che attira a se i metalli (il rame ad esempio) motivo per cui lo util
  7. Buonasera a tutti, spero di aver indovinato la categoria corretta. Mi presento: mi chiamo Juan e vivo in provincia di Trento. Mi sono registrato su questo forum diverso tempo fa, senza aver mai fatto alcun intervento, sebbene per curiosità, abbia sbirciato più volte i vari post. Colleziono monete dall'età di otto anni, oggi ne ho 62, praticamente sono creciuto a pane e monete, di tutti i tipi ed epoche tranne le monete classiche, romane, greche e similari, che sebbene mi piacciano anch'esse in maniera considervole, hanno costi per me insostenibili e ne ritengo "pericolosa" la
  8. elia

    Suggerimenti su Vaballato

    Questo mi è costato 113 Euro, compresi i diritti.
  9. L'ho capito, sì, questa è una copia ... l'ho trovata con qualcosa da confrontare. Grazie a tutti).
  10. Con queste foto c'è la conferma della non originalità della moneta. Estremamente esplicative.
  11. Buona giornata ! Ringrazio tutti i partecipanti alla discussione per le loro opinioni sull'argomento. Aggiungo una foto.
  12. Salve @Sergey benvenuto nel forum. Cosa ti interessa sapere? Immagino voglia sapere se la moneta da te postata sia originale. Comunque è molto rara, un R3, ed è molto facile venga falsificata dato il cospicuo valore in conservazioni ottimali. Il peso è troppo basso nelle condizioni in cui si trova e le immagini non mi ispirano molto, noto anche diverse incongruenze nel bordo e nella perlinatura e dal poco che si intravede anche il taglio con gli incusi (FERT, nodi e rosette) non mi pare di moneta originale. Dovresti postare una miglior foto di questo particolare, sarebbe risolutivo. Così
  13. Ultima settimana
  14. Salve, denario gens Tullia 120 A.C. Craw. 280/1 AG immagini da asta Aureo e Calico'
  15. Salve, segnalo : https://www.cronacanumismatica.com/novita-editoriale-le-monete-del-governo-popolare-di-bologna/
  16. Lo avevo dato per scontato... ma hai ragione tu, meglio specificare sempre. Inoltre, il prodotto di scarto, non va buttato nel lavandino ma portato in discarica e trattato come rifiuto speciale. Ti diranno in discarica dove sistemarlo. Ave! Quintus
  17. Ciao. Hai spatinato completamente la moneta. Nel caso volessi curare il cancro del bronzo il trattamento dev'essere localizzato solamente dove c'è il cancro. Per essere il più preciso possibile ti consiglio di spennellare della cera microcristallina intorno al punto da trattare e poi intervenire con qualche goccia posata con un contagocce oppure un cotton fioc. Ed inoltre, fai molta attenzione quando usi l'EDTA, è un prodotto altamente cancerogeno, ti consiglio di utilizzarlo solamente all'aperto o, comunque, in un luogo molto ventilato. Io, quando l'utilizzo, tengo le fin
  18. Buonasera, ho effettuato questo esperimento sul piccolo bronzo in visione. Prima immerso in acqua demineralizzata per 20 ore circa e pulito con spazzolina di setole, senza risultati tangibili. Poi in soluzione di acqua demineralizzata e EDTA per 3 ore e pulito con stesso metodo. Non capisco se assieme alle incrostazioni è venuta via una patina o meno. Graffi non ce ne sono. Lascio a voi un parere sul risultato. Saluti, Parma.
  19. Salve, Lucca panterino 1718 Ae 0,68 gr. MIR 227/3 immagini da asta RANIERI 9
  20. Salve, segnalo : https://www.deamoneta.com/auctions/search/773
  21. è la forma più antica della lettera Z, derivante dalla lettera fenicia zayin. Inutile dire che per me si tratta di un numero.... Per chi si volesse intrevedere insieme a me un armonioso sistema di numeri: https://www.academia.edu/46835884/F_De_Luca_Numeri_e_non_nomi_sui_tetroboli_di_Filippo_V_e_di_Perseo_in_Quaderno_di_Studi_Associazione_Culturale_Italia_Numismatica_XIV_2019_pagg_7_48
  22. Ciao e ben ritrovato a te e a tutti gli altri amici.
  1. Carica di più
×
×
  • Crea Nuovo...