Vai al contenuto

I Migliori Utenti

Gli interventi più apprezzati

Showing content with the highest reputation since 18/03/2021 in Risposte

  1. Rispetto ai modelli del tipo quadriga "veloce", i successivi analoghi quadriga "briosa" presentano rilievi decisamente più marcati, il gruppo dei cavalli più movimentato e fluido, la figura allegorica dell'Italia posizionata differentemente sul carro ed il dritto con l'effigie del sovrano riveduto e corretto di alcune approssimazioni. Venne eliminato anche il cerchio entro cui si trovava il busto del Re. Insomma, una moneta decisamente migliorata in tutti i sensi rispetto al conio precedente. Non è un caso che si è voluto adottare questa tipologia per utilizzarla nella coniazione del famoso e
    4 points
  2. @DiviAugustiinnanzitutto complimenti per il denario, molto gradevole. La classificazione è tuttavia sbagliata: non è la RIC 38 (al diritto non è presente il titolo di pontefice e il consolato) bensì la RIC 57. @Piakosaccetto il tuo invito per un approfondimento sui Vota. I Vota riportati sulle monete imperiali si riferiscono in buona parte a celebrazioni dell'anniversario di assunzione del potere (quinquennali, decennali, ventennali...) ma non sempre è così. Potevano essere associati dei Vota anche a momenti particolarmente rilevanti dello Stato o di un determinato membro della famig
    4 points
  3. Caro @Lugiannoni, ti ringrazio per l'invito ad esprimere un parere personale in merito a questa ennesima cialtronata (o perla come ami definirla) europea. Sarò estremamente sintetico e "parco" di invettive nei confronti dei gaglioffi che devono vedere anche nell'arte e nella religione il politicamente corretto (ma ormai il termine ha già preso abbondantemente alle scatole per il suo abuso a sproposito). Il pasticcio di questa povera moneta sammarinese da 2 Euro a cosa dovrebbe portare? Chi dovrebbe soddisfare o accontentare? Hanno storpiato un'immagine non rendendo neppure giustizia al povero
    3 points
  4. Altre figure: Caritas: due mani che si stringono in segno di saluto. Per il momento questo lavoro è finito ma... ...se avete correzioni, modifiche, aggiunte da suggerire sono a vostra disposizione! Ave! Quintus
    3 points
  5. è la forma più antica della lettera Z, derivante dalla lettera fenicia zayin. Inutile dire che per me si tratta di un numero.... Per chi si volesse intrevedere insieme a me un armonioso sistema di numeri: https://www.academia.edu/46835884/F_De_Luca_Numeri_e_non_nomi_sui_tetroboli_di_Filippo_V_e_di_Perseo_in_Quaderno_di_Studi_Associazione_Culturale_Italia_Numismatica_XIV_2019_pagg_7_48
    2 points
  6. Quinto Emilio Leto Quinto Emilio Leto (in latino Quintus Aemilius Laetus, nato a Thaenae e morto a Roma nel 193 d.C.) è stato un militare, prefetto del pretorio romano nel periodo 191-193 d.C., servendo sotto gli Imperatori Commodo, Pertinace e Didio Giuliano. Purtroppo non si sa molto sulla vita di Quinto Emilio Leto prima del 191 d.C.. Nacque a Thaenae, città cartaginese e romana situata vicino a Thyna, ora un sobborgo di Sfax sulla costa mediterranea della Tunisia sud-orientale. Il suo nomen suggerisce che i suoi antenati abbiano ricevuto la cittadinanza romana dal triumviro Marco
    2 points
  7. questo è il denario di lucio cassio caeciano che tu citi denario di lucio cassio ceciano zecca: roma anno : 102 a.c dritto: busto drappeggiato di cerere con corona di spighe a sinistra , alla destra segno distintivo "d" e la scritta "caeician" rovescio: giogo di buoi a sinistra scritta "s" sopra, e "l cassi" sotto di esso classificazione : sear 199 , crawford 320/1 significato: il dritto ricorda la costruzione di un tempio cerimoniale per cerere fatto costruire dall'antenato del magistrato monetale che emise la moneta ovvero spurio cassio vecellino il ro
    2 points
  8. Mai avere fretta anche se il prezzo è intrigante. Nessuno obbliga a comprare in altissima conservazione, però, dove le quotazioni di elevate conservazioni oramai sono diventate abbordabili, sarebbe meglio approfittarne e scegliere meglio. Il dritto comunque, da foto, sembrerebbe anche leggermente inferiore al BB. Sui fondi insistono tracce di pulizia un po'...energica.
    2 points
  9. Ahahah!!! Facilmente intuibile. Diciamo che purtroppo la messa in vendita di monete pasticciate, taroccate, bulinate, ripatinate e ritoccate è stata (ma ancora spesso lo è) una pratica piuttosto diffusa. Per fortuna non sono tutti così, diversi segnalano il "problema" all'attenzione dell'ipotetico acquirente, altri specificano molto bene i "difettucci". L'occhio comunque deve essere sempre esercitato per non essere colto impreparato ed acquistare la classica "sola" che purtroppo rimarrà come imperitura memoria della propria dabbenaggine. Va da se che comunque, prima o poi, sarà uno scotto
    2 points
  10. Dopo che ti è stato spiegato che quello che fai è ILLEGALE chiudo la discussione. Ave! Quintus
    2 points
  11. Ciao! Prima mi permetto di correggere che questo non è un denario ma un antoniniano (o radiato). Le foto che hai postato non sono proprio il massimo come qualità ed è difficile valutarne l'autenticità, io qualche segno di coniazione lo intravedo al diritto in basso. MA di cero non bastano. Anche a me non convince al 100%, anzi,... magari se riuscissi a trovare foto migliori? Ti posto altri esempi di questa moneta. Ave! Quintus
    2 points
  12. Ciao Marte, premettendo che non sono un esperto, io te lo sconsiglierei così su due piedi, non mi ispira molta fiducia, non vedo traccia di coniazione..
    2 points
  13. Ciao Quintus, io ne ho presa una a novembre da commerciante estero, mi è costata molto meno ( 25 euro ), è messa peggio ovviamente, ma la trovo gradevole.. insieme alla moneta sotto mia richiesta era allegato certificato di autenticità e lecita provenienza..
    2 points
  14. La coniazione di queste monete venne autorizzata con Regio decreto n° 14 del 12 gennaio 1908. Il primo millesimo dei quattro emessi, quello appunto del 1908, risulta l'unico ad avere la firma del Calandra, nel dritto, all'interno del cerchio che circonda l'effigie del sovrano e non lungo il cerchio come per gli altri millesimi. Caddero in prescrizione il 30 settembre 1927. I pezzi con data 1911 furono in numero decisamente inferiore per la contemporanea emissione delle altre 2 Lire, quelle commemorative il cinquantenario dell'Unità d'Italia. Questa tipologia di moneta non incontrò un
    2 points
  15. Sono un pò di tempo che seguo questa casa d' Aste. Non ho mai fatto offerte, ma posso affermare senza la paura di essere smentito che alcuni pezzi riguardanti l'occupazione italiana della Grecia sono veramente validi. Nell' ultima eccone due. Sono veramente notevoli. Il prezzo? Per molti è sproporzionato visto i tempi e la conservazione. Per me adeguati alla rarità e periodo storico.
    2 points
  16. E' un prodotto liquido a base di thiourea. E' un pulitore non abrasivo per pulire istantaneamente oggetti in argento per immersione. E' una miscela di una sostanza pulente non corrosiva e di un inibitore dell'ossidazione (sulfurazione) e permette di preservare l'oggetto più a lungo, rallentando formazione di ossidi, ma togliendo inesorabilmente il valore aggiunto di una moneta: la sua patina. In numismatica in passato è stato molto impiegato, ora molto meno, ma i risultati di questo genere di pulizia ancora li abbiamo sotto gli occhi. Pratica molto utilizzata soprattutto su pati
    2 points
  17. Personalmente ti consiglierei di collezionare per tipologia. Moltissime monete molto comuni di questo sovrano, anche in altissime conservazioni, hanno dei prezzi abbastanza abbordabili. Quelle più rare, le più ostiche e quelle particolari le potresti acquisire anche in migliore di BB o SPL (se riesci) che sono conservazioni più che dignitose. Il mercato rispetto ad anni fa è piuttosto calato sulle conservazioni medie e medio/alte. Ora potresti fare dei buoni acquisti e, magari poi pentendoti, potresti rivendere abbastanza bene ed acquisire un pezzo migliore. Ci saranno comunque alcune monete c
    2 points
  18. Quale misteriosa ed affascinante logica presiede all'alternarsi di monogrammi e simboli su queste monetine da 4 oboli coniate dagli ultimi due re macedoni?
    1 point
  19. Un ottimo esemplare, immagini da asta Numismatica Ars Classica 112
    1 point
  20. Salve, Napoli Filippo III 1598-1621 15 grani 1618 AG 3,66 gr. P.R. 14 immagini da asta ARTEMIDE
    1 point
  21. Tito Tito Flavio Cesare Vespasiano Augusto, meglio conosciuto come Tito (in latino Titus Flavius Caesar Vespasianus Augustus, nelle epigrafi IMP•T•CAESAR•VESPASIANUS•AVG•PON•M•TR•POT, nato a Roma il 30 dicembre 39 e morto ad Aquae Cutiliae il 13 settembre 81), è stato il decimo imperatore romano, appartenente alla dinastia Flavia, regnò per poco più di due anni dal 79 all'81, anno della sua morte. Prima di salire al trono, Tito fu un abile e stimato generale che si distinse per la repressione della ribellione in Giudea del 70, durante la quale venne di
    1 point
  22. @Quintus, un bel denario con un rovescio molto suggestivo, complimeti! @DiviAugusti grazie per il confronto con il denario repubblicano 321/1 e per la significativa spiegazione.
    1 point
  23. 1 point
  24. Salve, segnalo: Copertina - AISN.pdf Indice AISN.pdf
    1 point
  25. Sempre giudicando dalle immagini MB+ Rara
    1 point
  26. Dalle immagini direi BB, sul noto sito online trovi esemplari in SPL a 15/20 euro
    1 point
  27. Si è cancro, si vedono anche i " crateri " del danno già fatto, il problema dovrebbe essere descritto, anche se un occhio allenato lo vede
    1 point
  28. Benvenuto nel forum. Dai un occhiata anche alla cartamoneta.....
    1 point
  29. Costanzo II Flavio Giulio Costanzo, meglio noto come Costanzo II (in latino Flavius Iulius Constantius, nato a Sirmio il 7 agosto 317 e morto in Cilicia il 3 novembre 361), è stato un imperatore romano della dinastia costantiniana. Salito al trono nel 337 alla morte del padre Costantino I, rimase al potere per 24 anni, difendendo l'impero dai nemici esterni e il proprio potere dagli usurpatori e promuovendo il Cristianesimo. Nominato Cesare (imperatore subordinato ad un Augusto) dal padre, assieme ai fratelli, alla morte di Costantino I assunse il potere nella parte orien
    1 point
  30. Ciao @Quintus, moneta interessante e ancora ben leggibile sebbene il livello di usura sia elevato. Si tratta di una moneta abbastanza comune e coniata in alcune varianti. La tua ha il busto drappeggiato e laureato e il fulmine con 4 ali. Dovrebbe trattarsi quindi della RPC IV.1, 4264 (temporary). Come ben sai, io amo basarmi sul Roman Provincial Coinage online per la classificazione delle monete provinciali del II secolo. Eccoti il link. https://rpc.ashmus.ox.ac.uk/coins/4/4264
    1 point
  31. Antonino Pio Cesare Tito Elio Adriano Antonino Augusto Pio, nato come Tito Aurelio Fulvo Boionio Arrio Antonino (in latino: Titus Aurelius Fulvus Boionius Arrius Antoninus Pius, nato a Lanuvio il 19 settembre 86 a.D. e morto a Lorium il 7 marzo 161 a.D.) comunemente noto come Antonino Pio. E' stato un imperatore romano dal 138 a.D. al 161 a.D.. Imperatore saggio, l'epiteto "pius" gli venne attribuito per il sentimento di amore filiale che manifestò nei confronti del padre adottivo che fece divinizzare. Il suo regno fu caratterizzato da un'epoca di pace interna e di f
    1 point
  32. Benvenuto sul forum
    1 point
  33. Ciao Riccardo! Benvenuo nel nostro forum. Spero di leggere presto qualche tuo intervento e vedere qualche tua moneta... anche se non saranno di quelle che seguo io! Ave! Quintus
    1 point
  34. Benvenuto sul forum, devo informarla che gli oggetti trovati nel sottosuolo appartengono allo stato, vanno segnalati e consegnati alle autorità sindaco, carabinieri, soprintendenza entro le 24 ore dal ritrovamento
    1 point
  35. Heeeh, @Quintus, ti sei fatto prender da pigrizia . Come anno di coniazione "n.d."? E' il 320 e l'officina epsilon è proprio quella dedicata a Licinio II. Moneta gradevole ad un ottimo prezzo. Siamo alla penultima emissione prima che i due Licinii scompaiano dalle coniazioni di Tessalonica. Ciao
    1 point
  36. 1 point
  37. Prezzo affarone!!! Non è messa male ma, soprattutto, per soli 25€ sono compresi pure i certiicati! Bell'acchiappo... poca spesa ma tanta resa! Ave! Quintus
    1 point
  38. Riprendendo una notizia apparsa su CRONACA NUMISMATICA on-line, mi piacerebbe conoscere i vostri pareri in merito a quanto successo per i 2 euro di S.Marino del 2019, dedicati a Leonardo. Tutti, credo, conosciamo <Il battesimo di Cristo> dipinto da Andrea del Verrocchio, quadro cui collaborò il giovane Leonardo dipingendo l'angelo in basso a destra. En passant si può ricordare che tale angelo - e la bravura di cui Leonardo aveva dato prova nel dipingerlo - misero talmente in crisi il povero Verrocchio che cessò da allora di dipingere dedicandosi da allora in poi solo alla scultura.
    1 point
  39. Personificazioni monetali usate nelle monete romane imperiali fino al III secolo Normalmente le monete imperiali romane recano nel dritto il busto dell'imperatore e al rovescio le sue imprese, le divinità venerate da cittadini e sudditi dell'Impero ed, infine, le personificazioni allegoriche di costumi, credenze e attributi associati ai vari imperatori che venivano spesso considerati alla stregua di veri e propri dei viventi. I materiali più diffusi per la coniazione di monete durante l'età imperiale furono: oro, argento, rame e bronzo. Vennero utilizzate, anche se più raramente leghe c
    1 point
  40. 1 point
  41. Bella, ovviamente, l'idea di una moneta per una data così importante. Peccato che, al solito, trovo gli euro alquanto squallidi. ...non ci sono più le monete di ua volta! Ave! Quintus
    1 point
  42. Salve, ricordiamo oggi il 17 marzo 1861 giorno in cui fu proclamata l'unità d' Italia , attraverso alcune monete, ricordo che la lira divenne moneta nazionale fino al 2002 quando andò fuori corso per lasciare spazio all'euro
    1 point
  43. Molto bella, e la patina originale è, al solito, imbattibile. Ma il pericolosissimo "liquido miracoloso" cosa è? Pensa che un venditore inglese, mi disse che per tenere lucidi i denarii romani avrei dovuto, ogni qualche mese, spazzolarli con uno spazzolino morbido e con un dentifricio con bicarbonato oppure direttamente col bicarbonato in polvere. Ero agli inizi e ho preso un po' di denari da lui.... tutti lucidi, quasi bianchi. Poi, grazie ai forum, ha scoperto che era una str... upidata e non l'ho mai fatto! Ave! Quintus
    1 point
  44. Salve a tutti ragazzi, Vi scrivo per avere un consiglio.... Dopo aver sfogliato catologhi ma sopratutto dopo aver letto lo splendido libro di Lucia Travaini mi sono deciso a collezionare monete di VEIII. Ora c'è il dilemma.. Collezione tipologica ( 1 o 2 pezzi per tipologia? e da dove inizio?) o cronologica? Per quanto riguarda in quali conservazioni prendere le monete, avete qualche consiglio?
    1 point
  45. Per le conservazioni suggerisco dallo SPL in su, anche perché tolti il 5 lire 1911 e 1914 e i vari marenghi le altre monete sono "abbastanza abbordabili " poi se un giorno decidessi di rivenderle avrebbero più valore rispetto ad analoghi esemplari in bassa conservazione, poi dipende anche dalle proprie possibilità economiche
    1 point
  46. Ciao caravel..57 ma se le cose stanno così...come sostiene in sostanza anche Carledo, si perdono in questo settore della numismatica le coordinate fondamentali. Se infatti le prove e, sopra tutto, i progetti vengono spinti dagli alligatori e simili, nel guado del commercio numismatico, il mercato viene in qualche modo eterodiretto o pilotato. Il che non solo non è un buon viatico, ma rende la numismatica una allocazione di danaro del tutto aleatoria. Infatti se il mercato è influenzato/pilotato...lo sarà anche per le monete vere a maggior ragione. E allora? P.S. A mio
    1 point
  47. Personalmente le prove ed i progetti in generale non mi sono mai piaciuti e me ne sono sempre tenuto alla larga; non mi piacciono, non mi attirano, non li ho mai presi in considerazione e non li ho mai messi in collezione neppure per "investimento". Per quanto riguarda il loro mercato.....beh, devo dire che esso rappresenta una piccola nicchia per amatori o super specialisti che dir si voglia, una sorta di elite di maniaci del super particolare. Rappresenta sicuramente un piccolo rivolo affluente di un grande fiume quale è la numismatica che però.....a volte è guadato da alligatori famelici.
    1 point
  48. parere che condivido in pieno visto l andazzo che tira comunque se ci fai caso sull altro forum c e` sempre qualcuno che scredita ebay per spingere all acquisto da commerciante comunque lasciam perdere l altro forum........
    1 point
  49. e poi secondo me come forum dovremmo cercare di portare avanti il concetto di compratore in buona fede uno puo` anche comprare una moneta o una cosa rubata su ebay , quello puo` capitare ma non deve essere trattato come un criminale con perquisizioni alle 6 del mattino e con sequestro a scopo preventivo di tutta la sua collezione e non del singolo pezzo questo e` un comportamento aberrante di uno stato incivile e di istituzioni non degne del nome che portano !
    1 point
  50. scusate ma mi spiego meglio nell altro forum ci sono commercianti in incognito che puntualmente postano su questioni come queste dicendo che il commercio deve essere regolato (a loro vantaggio) e che gettano dubbi su ebay visto che gli taglia una grossa fetta del loro business comunque ebay e` qui per rimanere e uno che ha la piena proprieta` di un bene ne puo` disporre come vuole , senza dover per forza ricorrere a pseudo commercianti professionisti che cercano di vivere parassitariamente grazie alla regolamentazione del mercato cercare di vietare ebay come canale e` come vietare le e-mail
    1 point
La ricerca dei Migliori Utenti è impostata sull'orario Roma/GMT+02:00
×
×
  • Crea Nuovo...