Vai al contenuto

I Migliori Utenti

Gli interventi più apprezzati

Showing content with the highest reputation since 11/05/2020 in tutto il forum

  1. Oggi sono 5 anni dalla mia iscrizione sul forum , una saluto a TUTTI
    6 points
  2. Personificazioni monetali usate nelle monete romane imperiali fino al III secolo Normalmente le monete imperiali romane recano nel dritto il busto dell'imperatore e al rovescio le sue imprese, le divinità venerate da cittadini e sudditi dell'Impero ed, infine, le personificazioni allegoriche di costumi, credenze e attributi associati ai vari imperatori che venivano spesso considerati alla stregua di veri e propri dei viventi. I materiali più diffusi per la coniazione di monete durante l'età imperiale furono: oro, argento, rame e bronzo. Vennero utilizzate, anche se più raramente leghe c
    5 points
  3. Buonasera, stasera desidero condividere con tutti voi questo denario che reca il busto di Apollo al diritto e il satiro Marsia a figura intera al rovescio. Diametro: 17mm / Peso: 3,99g Diritto: testa laureata di Apollo rivolta a destra Rovescio: L. CENSOR il satiro Marsia nudo (pur con gli stivali) stante verso sinistra con un otre sulla spalla. A destra una colonna con una statua della Vittoria. Anno: 82 a.C. Classificazione: RRC 363/1D Sono particolarmente legato a questa moneta che, pur essendo piuttosto comune, mostra delle immagini particolarmente sugges
    5 points
  4. Ciao a tutti, per chi fosse interessato sono lieto di informarvi che al link seguente potete scaricare un articolo che ho appena finito di scrivere sulla monetazione di Faustina II coniata ad Alessandria d'Egitto. Oltre ad aver trattato le caratteristiche generali delle monete coniate a quel tempo da questa zecca, mi sono concentrato sull'evoluzione dei tipi ritrattistici dell'Augusta operando anche un confronto con la zecca centrale di Roma. https://www.academia.edu/44773824/I_ritratti_di_Faustina_II_sulle_monete_di_Alessandria_dEgitto Nei prossimi giorni preparerò una discussi
    5 points
  5. MONETA Follis ridotto METALLO Bronzo TECNICA Coniazione PESO 5,65 gr DIAMETRO 20,19 mm AUTORITA’ / PERSONAGGIO Massenzio (Imperatore) EPOCA
    5 points
  6. Rispetto ai modelli del tipo quadriga "veloce", i successivi analoghi quadriga "briosa" presentano rilievi decisamente più marcati, il gruppo dei cavalli più movimentato e fluido, la figura allegorica dell'Italia posizionata differentemente sul carro ed il dritto con l'effigie del sovrano riveduto e corretto di alcune approssimazioni. Venne eliminato anche il cerchio entro cui si trovava il busto del Re. Insomma, una moneta decisamente migliorata in tutti i sensi rispetto al conio precedente. Non è un caso che si è voluto adottare questa tipologia per utilizzarla nella coniazione del famoso e
    4 points
  7. segnalo a @Admin e a TUTTI questa importante pubblicazione : Salve, volevo segnalare un nuovo progetto editoriale che prevede la pubblicazione di tutte le monete italiane conservate presso il British Museum di Londra; il periodo interessato va dalla discesa dei Longobardi fino all’Unità d’Italia. I general editors del progetto sono Barrie Cook (Direttore del Dipartimento di Monete e Medaglie del Museo) e Lucia Travaini (Professoressa di Numismatica presso l’Università degli Studi di Milano), mentre l’editore e la Edizioni D’Andrea. Il primo volume, p
    4 points
  8. @DiviAugustiinnanzitutto complimenti per il denario, molto gradevole. La classificazione è tuttavia sbagliata: non è la RIC 38 (al diritto non è presente il titolo di pontefice e il consolato) bensì la RIC 57. @Piakosaccetto il tuo invito per un approfondimento sui Vota. I Vota riportati sulle monete imperiali si riferiscono in buona parte a celebrazioni dell'anniversario di assunzione del potere (quinquennali, decennali, ventennali...) ma non sempre è così. Potevano essere associati dei Vota anche a momenti particolarmente rilevanti dello Stato o di un determinato membro della famig
    4 points
  9. Anomalie nelle coniazioni delle monete da 1 Lira del Regno di Sardegna di Vittorio Emanuele II Argento 900/1000 Diametro 23 mm peso 5 g contorno con incusi alternati FERT nodi e rosette Le monete da 1 Lira in argento, coniate dal 1850 al 1860 consecutivamente, e per alcuni millesimi in diverse zecche, ammontano complessivamente a 900.116 unità, esclusi i pezzi datati 1850 per Genova e 1859 per Milano (moneta in foto) di cui non si conoscono i quantitativi. Il Carboneri, in riferimento alla produzione di queste monete effettuate nel 1859, co
    4 points
  10. Et voilà! Item : 7967 Description Description : Ancient Roman Imperial Silver Caligula Denarius GERMANICVS / ARTAXIAS Artaxias, A.D. 18-35, son of Polemo I, King of Pontus. Obv. GERMANICVS CAESAR TI. AVG. F. COS. II Head of Germanicus. Rev. ARTAXIAS GERMANICVS Germanicus crowning Artaxias with diadem. Struck in Armenia? Authenticity: Forgery - Modern Category : Ancient Roman Imperial - Coins Category Details Source Ca
    4 points
  11. Se per caso postiamo una moneta greca....ci chiediamo se mai potremo possederne una di pari importanza e bellezza. Da prossima asta Roma numismatics a Londra il 30 ottobre 2020 Starting price: 18.000 GBP Estimate: 30.000 GBP Lot 74. Sicily, Syracuse AR Tetradrachm. Time of the Second Democracy, circa 415-406 BC. Dies signed by Euth(edemos?) on obverse and Phrygillos on reverse. Nude Eros driving galloping quadriga to right, holding reins in both hands; above, Nike flying to left, crowning him with w
    4 points
  12. Premetto, le foto sono molto cattive: evidenziano ogni piccolo difetto di questa moneta. E' stato primo 10 Lek che mi è entrato in collezione e, accontentandomi di una conservazione non eccelsa, ho preferito optare una caratteristica che adoro negli argenti moderni, ovvero le oscillazioni di colore e le tendenze delle patine a colori brillanti. Qualche graffio sul campo, piumaggio e capelli non perfetto, ma priva di colpetti al bordo. Che ne dite, un SPL + può starci? Regno d`Italia - Occupazione Albania - Vittorio Emanuele III di Savoia (1900-1943) 10 Lek - 1939 XVII
    4 points
  13. Vista la lodevole discussione proposta...mi permetto di aggiungere questo capolavoro con Antonino PIo...ma, occhio, non solo il diritto è molto significativo dell'arte incisoria romana...ma sopra tutto il rovescio con il milite andante, che richiama Marte dio della guerra in realtà...armato di tutto punto e con l'insegna /trofeo sulla spalla. Qui si avvalora il tema centrale: la propaganda...l'arte incisoria al servizio del primato di Roma...fantastica moneta in effetti on la quale Antonino pio ci dice, tranquilli: la pax romana è incentrata sulla forza dell'esercito vittorioso. Bella inc
    4 points
  14. Amici buongiorno, come promesso agosto è finito e torniamo a parlare di medaglistica napoleonica. Oggi parliamo delle insegne di riconoscimento che sono una particolarissima branca delle medaglie e che, personalmente adoro in quanto testimoni ancora più diretti della storia. come sempre resto a disposizione per chiarimenti, correzioni e/o approfondimenti. buona lettura Vivant Denon Le Grandi storie 4.pdf
    4 points
  15. E' finalmente uscito OMNI 14 - 2020. Articoli in generale piuttosto interessanti e, anche stavolta, la presenza di due "tuttonumismatici"! Niente male, ma sarebbe preferibile una presenza più massiccia della componente italiana. Alla prossima.
    4 points
  16. http://www.circolocastellani.org/numismatica-romana/ultimi-studi-sulla-zecca-di-fano Per chi fosse interessato: ho pubblicato (solo in digitale) la edizione rivista e a colori de: "la zecca di Fano", con in coda la versione del Castellani. Il download è libero al link sopra. ciao a tutti
    4 points
  17. Buongiorno, iniziamo questa settimana a parlare dei tanti artisti spesso oggi completamente sconosciuti, che hanno fornito un contributo fondamentale alla storia della medaglistica mondiale. Si tratta di decine di incisori che hanno operato in tutti i paesi d'Europa celebrando le pagine più importanti della storia moderna. Iniziamo con Bertrand Andrieu, uno dei più grandi in assoluto. Buona lettura Vivant Denon Betrand Andrieu 1^parte.pdf
    4 points
  18. Buongiorno, vi sottopongo in visione il mio acquisto, di cui sono molto contento: follis di Massimino ll Daia, 25 mm. 6,96 gr. Cordiali saluti.
    3 points
  19. Quinto Emilio Leto Quinto Emilio Leto (in latino Quintus Aemilius Laetus, nato a Thaenae e morto a Roma nel 193 d.C.) è stato un militare, prefetto del pretorio romano nel periodo 191-193 d.C., servendo sotto gli Imperatori Commodo, Pertinace e Didio Giuliano. Purtroppo non si sa molto sulla vita di Quinto Emilio Leto prima del 191 d.C.. Nacque a Thaenae, città cartaginese e romana situata vicino a Thyna, ora un sobborgo di Sfax sulla costa mediterranea della Tunisia sud-orientale. Il suo nomen suggerisce che i suoi antenati abbiano ricevuto la cittadinanza romana dal triumviro Marco
    3 points
  20. Caro @Lugiannoni, ti ringrazio per l'invito ad esprimere un parere personale in merito a questa ennesima cialtronata (o perla come ami definirla) europea. Sarò estremamente sintetico e "parco" di invettive nei confronti dei gaglioffi che devono vedere anche nell'arte e nella religione il politicamente corretto (ma ormai il termine ha già preso abbondantemente alle scatole per il suo abuso a sproposito). Il pasticcio di questa povera moneta sammarinese da 2 Euro a cosa dovrebbe portare? Chi dovrebbe soddisfare o accontentare? Hanno storpiato un'immagine non rendendo neppure giustizia al povero
    3 points
  21. Altre figure: Caritas: due mani che si stringono in segno di saluto. Per il momento questo lavoro è finito ma... ...se avete correzioni, modifiche, aggiunte da suggerire sono a vostra disposizione! Ave! Quintus
    3 points
  22. oggi iniziamo a parlare di uno dei più grandi personaggi della storia imprenditoriale del mondo; un personaggio che ha partecipato attivamente alla rivoluzione industriale della seconda metà del '700 e che con la sua lungimiranza, ha stimolato la diffusione di invenzioni di portata epocale come il motore a vapore. Fra le sue mille imprese, vi fu anche la zecca di Soho a Birmingham. Uno stabilimento enorme di cui oggi purtroppo non ci sono più tracce, in cui vennero prodotti milioni fra monete, gettoni e medaglie diffuse poi in tutto il mondo. E' un personaggio che personalmente ammiro fin
    3 points
  23. Parto dal fondo. Che ci siano dei personaggi troppo sprovveduti o troppo furbi da comperare monete "dubbie" non mi meraviglia; semmai è più inquietante che alcune case d'asta, dotate di esperti, continuino a proporle. So che Italo, con cui ho avuto modo di parlare e scambiare opinioni durante il convegno di Populonia e con il quale mi sento periodicamente via mail, stia lavorando più che ad una revisione - revisione relativa alle attribuzioni già in parte anticipata durante il convegno e pubblicata nei relativi atti - ad un aggiornamento, visto che dal tempo di pubblicazione di ETRUSCAN
    3 points
  24. Questo è il più accessibile degli aurei della monetazione di Vittorio Emanuele III. Ne avevo una in collezione anni fa, ma era stata ceduta sostituendola per un tallero austriaco. Rientrata oggi in collezione, mi soddisfa... Regno d`Italia Vittorio Emanuele III (1900-1943) 50 Lire Littore 1931 IX - Roma (R) - Au 900; 4,4gr; 20,5mm Gig.20 - Comune - FDC Rif.: 475 L'indicazione FDC del venditore mi trova d'accordo. Nessun colpetto, minimi segni di contatto del tutto trascurabili in mano
    3 points
  25. E' uscito in questi giorni un bellissimo volume dell'amico Renato Villoresi sulla monetazione della Zecca di Ancona. Pur rimanendo il C.N.I. un testo base da cui non si può prescindere, è sempre più necessaria, anche alla luce delle acquisizioni avvenute da allora ad oggi, una rilettura critica ed un adeguamento sulla produzione delle numerose Zecche italiane ed il volume si muove appunto in questa direzione.
    3 points
  26. Risulta inevitabile narrare il mito di Apollo e Marsia. Non mi limiterò tuttavia ad un riassunto ma trascriverò le parole crude e sublimi dell'inarrivabile Ovidio, cantore del mondo magico e misterioso del Mito (Metamorfosi, VI, 383 - traduzione di Giovanna Faranda Villa). ...un altro si sovvenne della vicenda del satiro che il figlio di Latona aveva punito, dopo averlo vinto in una gara disputata col flauto, sacro alla dea Tritonia. L'infelice protestava: "Perché mi strappi fuori di me? Sono pentito! Il flauto non vale un prezzo così alto!". Ma mentre urlava la pelle gli venne strappata
    3 points
  27. E infine la post produzione per correggere l'immagine
    3 points
  28. Al rovescio: aquila araldica rivolta a sinistra sormontata da corona in posizione frontale ed ali dispiegate caricate in petto da scudo crociato sabaudo con scettro e bastone da cui pende il collare dell'Annunziata. Attorno tra quattro rosette DVX SABAUD PRINC PEDEM. Manca l'indicazione del valore. Al dritto: testa nuda del sovrano a sinistra, attorno VIC AM D G REX SARDINIAE sotto il millesimo oro 906/1000 peso: 45,50/45,71 diametro: 40/41 zecca di Torino Stupenda moneta emessa in un unico millesimo (1786) da Vittorio Amedeo 3. Per la prima volta,
    3 points
  29. Salve, segnalo L'opera tratta le emissioni della Casa d'Aragona nell'Italia Meridionale dai Vespri Siciliani (1282) fino al Compromesso di Caspe (1412), interessando la Sicilia e la Sardegna. Il secondo volume, in corso di preparazione, colmerà invece il periodo compreso fra il regno di Ferdinando d'Antequera e quello di Ferdinando il Cattolico, analizzando anche la parte napoletana. 254 pagine a colori, 322 tipologie monetarie riportate, prezzo € 60 https://www.edizionidandrea.com/
    3 points
  30. Ritrovato un termopolio ancora intatto... https://napoli.repubblica.it/cronaca/2020/12/26/news/pompei_ritrovato_un_termopolio_intatto-279921637/?fbclid=IwAR2IUa5PIrLVtJfO4noA_tCTaDfNeAEJ6HmOTdyNLZLzmA5W1yAJxG1dLtI
    3 points
  31. Cogliendo il mio stesso invito a procedere in modo disordinato, parto postando le immagini di un paio di monete di grande fascino. La monetazione provinciale, lontana dagli occhi dell'opinione pubblica di Roma, coniava i ritratti di personaggi che potevano risultare sconvenienti e sgraditi ai cittadini dell'Urbe. Alessandria, analogamente ad altre zecche provinciali, godeva di una maggiore libertà di scelta sui personaggi da raffigurare. Tra questi troviamo Antinoo e Poppea che sono rappresentati sulle due monete seguenti, rispettivamente una dracma (in rame) e un tetradrammo (in mistura)
    3 points
  32. Altra visione del "Natale Romano"! Ave! Quintus
    3 points
  33. Cassa Mediterranea di Credito per l'Egitto e per il Sudan - Fondo di credito mediterraneo per Egitto e Sudan Dopo la sconfitta della Francia contro la Germania, il conseguente armistizio incluse anche con l'Italia il 24 giugno 1940, una smilitarizzazione di una striscia larga circa 50 miglia (80 km) sul confine tunisino-libico. Questo diede alle truppe italiane in Tripolitania la necessaria libertà di ritorno per iniziare la marcia sull'Egitto nel settembre 1940. Tuttavia, una controffensiva britannica all'inizio del 1941 costrinse gli italiani a ritirarsi a Bengasi e lasciare parte del
    3 points
  34. Ciao, desidero condividere con voi questo articolo relativo ad una serie di aurei (e di denari) che illustrano la presa del potere da parte di Claudio. Si tratta di monete coniate in vari anni a partire dal 41 a commemorare il ruolo fondamentale assunto dai pretoriani nell'ascesa del nuovo imperatore. La reiterazione di questo tipo spiega quanto fosse importante per Claudio il pieno sostegno della guardia pretoriana. Di seguito un denario (cod.1991,0729.2) coniato nel primo anno di Principato (24/1/41 - 23/1/42) e un aureo (cod.R1874,0715.3) coniato nel sesto anno (24/1/46 - 23/1/47) ent
    3 points
  35. Non è intonsa e il verde è molto probabilmente artificiale, ma direi autentica.
    3 points
  36. Ciao a tutti, desidero presentarvi il sesterzio seguente. 32mm / 24,83g RIC III 600A / British Museum 4, 1234 Zecca: Roma Datazione: 140-144 Diritto: ANTONINVS AVG PIVS PP TR P COS III Testa laureata a destra Rovescio: CONCORDIA EXERCITVVM / S-C La concordia stante a sinistra regge una Vittoria e un'insegna con un'aquila legionaria. Innanzitutto vi chiedo cosa ne pensate di questo sesterzio. In secondo luogo, che interpretazione date al rovescio? Mi interesserebbe molto ricevere la vostra interpretazione di questo tipo. Buona serata e grazie
    3 points
  37. - TAGLIO : 2 Commemorativo - STATO : Estonia - ANNO : 2020 - DATA DI EMISSIONE : 27 gennaio - ARTISTI: Tiiu Pirsko e Mati Veermets - TEMA : 200° Anniversario della Scoperta dell’Antartide - TIRATURA : 750.000 ( Circolanti: 740.000 / Coincard FDC: 10.000 ) - DIAMETRO: 25,75 mm - PESO: 8,50 gr - SPESSORE: 2,20 mm - ZECCA: Lituania Era il 4 giugno 1819 quando da Kronstadt (Russia) salparono la nave ammiraglia Vostok e la nave da trasporto Mirnyi. Gli ordini dello Zar, di spingersi più a sud possibile nonché di impegnarsi nel lav
    3 points
  38. Campomiciolo, Terni, 27 novembre 1798 Si combatte la battaglia di Terni del 1798 fu combattuta dall'esercito della Prima repubblica francese contro l'esercito del Regno di Napoli. La battaglia avvenne tra Terni e Papigno, nel villaggio di Campomicciolo, il 27 novembre 1798, fra le truppe guidate dal generale francese Louis Lemoine, del contingente inviato dalla Francia per sostenere la Repubblica Romana e quelle guidate dal colonnello Sanfilippo, del contingente inviato dal Regno di Napoli per restaurare l'autorità papale. La forte colonna napoletana, composta da oltre 4.000 soldati e
    3 points
  39. .....arrivando in epoche più moderne l'arte incisoria si è affinata e ci ha lasciato dei piccoli capolavori, esaltando, ad esempio, la grazia e la bellezza muliebre nella sua semplicità e nella cura maniacale dei particolari. La monetazione Italiana presenta iconografie ripetitive di lungo termine a guisa di sigillo e garanzia di stato. Diverse monete si discostano da questi canoni sebbene diversi particolari siano ripetitivi e mantenuti per simboleggiare il potere dell'autorità emittente. Carlo
    3 points
  40. Al dritto vedo la classica superficie a buccia d'arancia delle patine d'acqua. Quindi per me è una patina da ambiente acquifero, senza troppi dubbi. Poi c'è chi le chiama "non-patine" perché il metallo in questi casi è solo leggermente ossidato in alcuni punti, non sono quindi patine "di spessore" o "minerali" che si depositano spesse con cuprite o malachite o altri carbonati sopra al metallo della moneta. Di fatto l'oricalco della moneta presenta una certa tonalità, un tono, e può presentare in alcuni casi delle inclusioni nere di residui nelle depressioni della superfici o dove l'a
    3 points
  41. Salve, allego video : VID_20200908_102201.mp4
    3 points
  42. Buongiorno, oggi iniziamo a mostrare alcuni dei nostri piccoli tesori di storia. Dopo aver parlato delle origini delle medaglie e dei gettoni, cominciamo a mostrarne alcuni. Nelle prossime settimane continueremo ad alternare la presentazione dei pezzi al racconto di storie legate a questo mondo, alla presentazione biografica dei loro autori. Buona lettura. Vivant Denon I Tesori del Medagliere n.1.pdf
    3 points
  43. Rispondo, dopo molto tempo, all'invito di @Alberto Campana a presentare migliori foto della riproduzione della didramma di Cora, da me realizzata nel 1999 su incarico del Museo Civico di Cori. La riproduzione è stata realizzata partendo dai coni, interamente incisi a mano a bulino su acciaio, copiati da calchi dei due originali noti. I coni sono posti in esposizione insieme alle 7 monete d'argento battute. I coni sono stati resi inutilizzabili per evitare la produzione di copie incontrollate. per altre immagini si veda quanto pubblicato sul mio sito http://efestoarcheologiamusei.alt
    3 points
  44. Buongiorno, proseguiamo questa settimana il racconto di uno dei più grandi incisori dell'epoca napoleonica: Bertrand Andrieu. Chiuderemo la sua biografia la settimana prossima quando ci fermeremo per la pausa estiva. Buona lettura a tutti! Vivant Denon Bertrand Andrieu 2^ parte.pdf
    3 points
  45. Buonasera a tutti, comunico a tutti i possibili interessati, che oggi prende ufficialmente avvio la rubrica dedicata alla medaglistica napoleonica, a cura del Museo Medagliere dell'Europa Napoleonica. Invito quindi tutti, anche solo per curiosare, ad entrare nell'apposita sezione presente nella Homepage e seguire le storie che che regolarmente verranno proposte nella speranza di offrire un servizio di divulgazione storico artistica. Ogni commento, suggerimento e valutazione sarà prezioso per migliorare questo progetto. Grazie a tutti!!
    3 points
  46. Annuncio a tutto il forum un nuovo progetto di condivisione numismatica nato con la rassegna mensile "le storie napoleoniche" a cura del "Medagliere dell'Europa Napoleonica" e del "Souvenir Napoléonien Italia"'. Il progetto mira a favorire la diffusione della monetazione e della medaglistica napoleonica. Di estrema importanza è la collezione di medaglie napoleoniche custodite ed esposte proprio nel Museo Medagliere dell'Europa Napoleonica. Le medaglie esposte, alcune di estrema rarità e bellezza, raccontano l'era napoleonica in tutte le sue sfaccettature europee. Un viaggio di estrem
    3 points
  47. Salve, segnalo un unicum di Filippo IV di Spagna, 2 cavalli in rame, zecca di Napoli D/ testa coronata del re verso destra, dietro M R/ corona manca in tutti i testi
    3 points
  48. La moneta in questione, chiamata 2 lire Impero, in effetti presenta alcune date (o millesimi) che vengono considerate rare. Altre sono estremamente comuni ed acquisiscono valore solo ed esclusivamente in altissima conservazione (stato zecca o comunemente FDC). I millesimi 1942 e 1943, sebbene coniati in numero cospicuo, in massima parte furono ritirati dalla circolazione. Rimanendone quindi pochissimi esemplari, questi automaticamente diventano rari ed aumentano il loro valore come ben hai notato. Altro millesimo raro è il 1936, il primo della serie. Gli esemplari coniati in quest'anno sono re
    3 points
  49. Buongiorno Pensando di fare cosa gradita vi posto un articolo sulla "moneta vetuloniese e la circolazione monetaria tra fine III e II a.C. a Vetulonia" che potrà rimanere nel forum per le future consultazioni. Buona lettura. FOLDER-it-2013-291.pdf
    3 points
  50. USA – 20 dollari - Tipo Liberty ( 1850-1907 ) Double Eagle ( doppia aquila ) è la denominazione più usata in America per tutte le monete da 20 $ fino al 1933; la coniazione fu autorizzata il 3 marzo 1849 ed il solo esemplare conusciuto è alla Smithsonian Institute. Dal 1850 al 1866 la monetazione è senza il motto (IN GOD WE TRUST) in mezzo alle stellette al rovescio; dal 1866 al 1876 compare il motto e continua la scritta del valore (TWENTY D.) Dal 1876 al 1907 il valore sarà scritto in TWENTY DOLLARS. Al diritto: Testa della Libertà a sinistra, 13 stelle intorno e
    3 points
La ricerca dei Migliori Utenti è impostata sull'orario Roma/GMT+02:00
×
×
  • Crea Nuovo...