Vai al contenuto

Quintus

Responsabile Tecnico
  • Numero contenuti

    1425
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    88

Tutti i contenuti di Quintus

  1. Ciao. Hai spatinato completamente la moneta. Nel caso volessi curare il cancro del bronzo il trattamento dev'essere localizzato solamente dove c'è il cancro. Per essere il più preciso possibile ti consiglio di spennellare della cera microcristallina intorno al punto da trattare e poi intervenire con qualche goccia posata con un contagocce oppure un cotton fioc. Ed inoltre, fai molta attenzione quando usi l'EDTA, è un prodotto altamente cancerogeno, ti consiglio di utilizzarlo solamente all'aperto o, comunque, in un luogo molto ventilato. Io, quando l'utilizzo, tengo le fin
  2. Quintus

    Chi era Quintus?

    Questo è quanto ho trovato in rete (Wildwinds, ACsearch), purtroppo non dispongo di altro per controllare. Se hai qualcosa, per favore, provi a vedere cosa dicono? Io sto cercando lo Gnecchi ma non trovo nulla. Ave! Quintus
  3. Quintus

    15 grani

    Ero curioso di vedere meglio al moneta e mi sono scaricato foto migliori... Visto che la moneta mi incuriosisce ho cercato immagini di una in miglior stato di conservazione ma nulla da fare. Molte con il rovescio migliore ma il diritto nulla... tutte in pessimo stato. Ad esempio questa... C'è una spiegazione a tutto ciò oppure è frutto del caso? Ave! Quintus
  4. Quinto Emilio Leto Quinto Emilio Leto (in latino Quintus Aemilius Laetus, nato a Thaenae e morto a Roma nel 193 d.C.) è stato un militare, prefetto del pretorio romano nel periodo 191-193 d.C., servendo sotto gli Imperatori Commodo, Pertinace e Didio Giuliano. Purtroppo non si sa molto sulla vita di Quinto Emilio Leto prima del 191 d.C.. Nacque a Thaenae, città cartaginese e romana situata vicino a Thyna, ora un sobborgo di Sfax sulla costa mediterranea della Tunisia sud-orientale. Il suo nomen suggerisce che i suoi antenati abbiano ricevuto la cittadinanza romana dal triumviro Marco
  5. Si, un occhio "allenato" lo vede certamente, il problema è che alle aste partecipano persone esperte e non... e, solitamente, si tende a dar fiducia ai cosiddetti "professionisti" credendo che non cerchino di fregarti. In tutta onestà, una casa d'aste che vende monete in non ottimo stato e non dice nulla mi da l'idea della tentata truffa. Già avevo dei dubbi sulle monete vendute da Inasta, molte sono rimaneggiate in modo assurdo e senza che ne sia minimamente data indicazione nella descrizione... ora questo. W la serietà... spero per loro che nessuno mi chieda cosa
  6. Ave! Girando per le future aste mi sono imbattuto in una moneta che "credo" sia affetta da cancro del bronzo. Ma di questo "piccolo problema", nella descrizione dell'asta, non viene fatta menzione. Anzi, se guardiamo bene la foto mi pare che l'abbiamo "sistemata" (pulita ed incerata) per minimizzarne la visibilità. inAsta - Lotto 123 - Asta 93 E-Live Voi che ne dite? E' cancro del bronzo? Ma, soprattutto, vi pare un comportamento corretto? Ave! Quintus
  7. Confermo, ho monete conservate da alcuni anni in bustine di carta e non mi hanno dato problemi di sorta. Sono sia in rame che argento. Anche le buste in plastica per raccoglitori, purché fatte appositamente per la conservazione delle monete e di marca (no made in china) vanno abbastanza bene. L'ideale è, comunque, il classico vassoio in floccato con coperchio trasparente. Sicuro e che ti da la possibilità di vedere la moneta anche senza estrarla dal sacchettino. Ave! Quintus
  8. Tito Tito Flavio Cesare Vespasiano Augusto, meglio conosciuto come Tito (in latino Titus Flavius Caesar Vespasianus Augustus, nelle epigrafi IMP•T•CAESAR•VESPASIANUS•AVG•PON•M•TR•POT, nato a Roma il 30 dicembre 39 e morto ad Aquae Cutiliae il 13 settembre 81), è stato il decimo imperatore romano, appartenente alla dinastia Flavia, regnò per poco più di due anni dal 79 all'81, anno della sua morte. Prima di salire al trono, Tito fu un abile e stimato generale che si distinse per la repressione della ribellione in Giudea del 70, durante la quale venne di
  9. Carnuntum, Pannonia, 14 aprile 193 "Non siate in disaccordo, arricchite i soldati, disprezzate chiunque altro. (Settimio Severo ai suoi figli in punto di morte)" - (Cassio Dione Cocceiano, Historia Romana, LXXVI, 15) Lucio Settimio Severo Augusto conosciuto anche come Settimio Severo (in latino Lucius Septimius Severus Augustu, nato a Leptis Magna l'11 aprile 146 e morto a Eboracum il 4 febbraio 211) è stato un imperatore romano dal 193 alla sua morte. Giunto al potere dopo la guerra civile romana del 193-197, fu il fondatore della dinastia severiana. In linea con le scelte di Marco
  10. Quintus

    Un saluto

    Ciao Riccardo! Benvenuo nel nostro forum. Spero di leggere presto qualche tuo intervento e vedere qualche tua moneta... anche se non saranno di quelle che seguo io! Ave! Quintus
  11. Massimino Daia Gaio Galerio Valerio Massimino, noto anche come Masimino Daia o Massimino II (in latino Gaius Valerius Galerius Maximinus, nato in Illiria nel 285 circa e morto a Tarso nell'agosto 313), è stato un imperatore romano dal 305 fino alla sua morte, durante la tetrarchia. Figlio della sorella di Galerio, Massimino nacque attorno all'anno 285 in Illyricum, da una famiglia dedita alla pastorizia. Fece la carriera militare, ricoprendo i ranghi di scutarius, protector e tribunus. Il suo nome originario era «Daia», ma fu adottato da Galerio, di cui assunse il nome (il
  12. Quintus

    Diadumenianus

    Ciao! Io personalmente non ne valuterei nemmeno l'acquisto. Non ho controllato se è un falso conosciuto e non l'ho confrontato con altre sue monete ma mi fa una pessima impressione. Ave! Quintus
  13. Antonino Pio Cesare Tito Elio Adriano Antonino Augusto Pio, nato come Tito Aurelio Fulvo Boionio Arrio Antonino (in latino: Titus Aurelius Fulvus Boionius Arrius Antoninus Pius, nato a Lanuvio il 19 settembre 86 a.D. e morto a Lorium il 7 marzo 161 a.D.) comunemente noto come Antonino Pio. E' stato un imperatore romano dal 138 a.D. al 161 a.D.. Imperatore saggio, l'epiteto "pius" gli venne attribuito per il sentimento di amore filiale che manifestò nei confronti del padre adottivo che fece divinizzare. Il suo regno fu caratterizzato da un'epoca di pace interna e di f
  14. Quintus

    Aiutooooo

    Dopo che ti è stato spiegato che quello che fai è ILLEGALE chiudo la discussione. Ave! Quintus
  15. Pure per me non è la "mia" monetazione... ma quando l'ho visto c'è stata una "scintilla" che mi ha "costretto" a prenderla! Immagino tu sappia cosa vuol dire! Ave! Quintus
  16. Quintus

    Costantino l o ll?

    Ave! Quintus
  17. Quintus

    Auguri

    Tanti auguri a tutti di una Buona e Serena Pasqua! Ave! Quintus
  18. Costanzo II Flavio Giulio Costanzo, meglio noto come Costanzo II (in latino Flavius Iulius Constantius, nato a Sirmio il 7 agosto 317 e morto in Cilicia il 3 novembre 361), è stato un imperatore romano della dinastia costantiniana. Salito al trono nel 337 alla morte del padre Costantino I, rimase al potere per 24 anni, difendendo l'impero dai nemici esterni e il proprio potere dagli usurpatori e promuovendo il Cristianesimo. Nominato Cesare (imperatore subordinato ad un Augusto) dal padre, assieme ai fratelli, alla morte di Costantino I assunse il potere nella parte orien
  19. Ma e lui o non è lui? Cerrrrto che è lui! Bentornato! Mi fa molto piacere rileggerti dopo tanto tempo! Hai ragione, avevo scritto ripromettendomi di aggiornre e poi... è caduto tutto nel dimenticatoio! Grazie per l'aiuto, bentornato e tanti auguri di Buona Pasqua! Ave! Quintus
  20. Quintus

    Costantino l o ll?

    Ciao e buona pasqua anche a te. Al momento non mi vengono in mente legende identiche per i due imperatori. Hai degli esempi? Ave! Quintus
  21. Quintus

    Diadumenianus

    Ciao! Prima mi permetto di correggere che questo non è un denario ma un antoniniano (o radiato). Le foto che hai postato non sono proprio il massimo come qualità ed è difficile valutarne l'autenticità, io qualche segno di coniazione lo intravedo al diritto in basso. MA di cero non bastano. Anche a me non convince al 100%, anzi,... magari se riuscissi a trovare foto migliori? Ti posto altri esempi di questa moneta. Ave! Quintus
  22. Prezzo in linea con le mie previsioni. Peccato se lo sia preso un altro. Ora non sto a girare il coltello nella piaga, ma era veramente una bella moneta. Dai, pazienza, ce ne saranno altre e se non di ugual bellezza, forse maggiore! Ave! Quintus P.S. Una volta mi è successa una cosa simile e poi ho scoperto che abbiamo inviato in 2 la stessa offerta e hanno tenuto buona l'altra che era arrivata prima di pochi secondi. O, almeno, così mi hanno detto quelli della casa d'aste.
  23. Prezzo affarone!!! Non è messa male ma, soprattutto, per soli 25€ sono compresi pure i certiicati! Bell'acchiappo... poca spesa ma tanta resa! Ave! Quintus
  24. Sicuramente la prima asta, arrivando tranquillamente a 120/130 + diritti e trasporto. Rispetto agli altri presenta una miglio conservazione con tracce d'argentatura, discreta centratura e bei ritratti. Quello da 180 nono lo prendo neppure in considerazione. Quello da 100... potrebbe andare ma se vuoi l'argentatura... ciaone! Ave! Quintus P.S. Quando ti arriverà quello che deciderai di prendere sarei curioso di vedere, se possibile, qualche foto fatta bene. E' una moneta di cui valuto l'acquisto da tempo ormai immemore. Alla fine compero sempre qualche sesterz
  25. Marco Giulio Vero Filippo, meglio noto come Filippo I o Filippo l’Arabo, fu prefetto del Pretorio e successore di Gordiano III che, secondo alcune voci, fu lui stesso a far uccidere. Dopo la scomparsa del suo predecessore firmò una tregua con i Persiani per potersi recare a Roma ed essere nominato imperatore. Seguì una politica conciliatoria nei confronti del Senato, cercò di sminuire il peso dell’esercito e valorizzò i ceti più tradizionalisti della società romana. Si dedicò ad alcune opere civili come fondazione di alcune colonie e la costruzione di nuove strade. Nel 247 ottenne una pre
×
×
  • Crea Nuovo...