Vai al contenuto

carnesala

Utente
  • Numero contenuti

    80
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    2

Risposte pubblicati da carnesala

  1. La fortuna di questa moneta e...soprattutto dei furbacchioni che ci marciano, sta nel fatto che l'uno del millesimo sembra tale come se fosse rovesciato e lo fa sembrare una conio diverso. In realtà la cifra 1 del millesimo è sempre, per tutte le emissioni, ina semplice stanghetta   -  I  - , senza alcuna virgoletta in alto come l'1 normale. L'apparenza vale più della sostanza. 

    Io personalmente nella mia raccolta di monete Italia Repubblica, nell'apposito spazio dell'album MASTER PHIL, no inserito una...semplice foto!

  2. Non intendo fare una critica generalizzata, nè ai Numismatici Professionisti, nè al singolo, perchè tutti ci possiamo sbagliare in una valutazione sullo stato di conservazione di una moneta: i fattori di errore sono molteplici. Certo l'associazione NIP, a mio avviso è sinonimo di maggiore serietà, ma non è detto che numismatici non iscritti siano meno seri.

    Tuttavia non è raro imbattersi in valutazioni che ictu oculi appaiono "esagerate", laddove invece che limitarsi ad un q(uasi) o ad un + o ad un -, invece si scavalchi proprio la classificazione standars MB, BB, SPL e FDC.

    Prendo a paradigma la valutazione della perizia in foto.

     

    Non sono una persona competente, ma classificare FDC una moneta che presenta evidenti tracce di circolazioe mi sembra irrispettoso delle valutazioni seri e professionali. 

     

    Prima di dare dei giudizi, attendo il parere di persone esperte

     

    Cordiali saluti

     

    Ecco il LINK: 01210] REGNO D'ITALIA VITTORIO EMANUELE III 2 LIRE IMPERO 1943 _ FDC _ PERIZIA | eBay

    2 LIRE IMPERO 1943 _ FDC.pdf

  3. Un esperto, ancorché dalla foto, mi ha detto che sarebbe OK, anche se per serietà - ovviamente - una moneta va vista dal vivo. E che vivo, visto il prezzo. Certo che la moneta ha una sua storia recente e documentata, con alcuni passaggi in asta, con tanto di esperti, per ciascuna asta e...per ciascun partecipante ed acquirente. 

    Piakos, potresti essere più preciso. Intanto controllo il Rizzo ed altri libri….

     

    Grazie

  4. https://www.sixbid.com/browse.html?auction=4986&category=150310&lot=4153415

    In asta Roma Numismatics

    La moneta non è comunissima, trattandosi di Atena fronte a dx con elmo frigio (le comuni sono con l'elmo attico crestato e tutte fronte a sx), ma il verso con la civetta (sacra alla dea e comunissima nella Sicilia sud-orientale) è PALESEMENTE  ritoccato. Invero la lucertola, tenuta fra gli artigli, pur avendo un rilievo molto minore è ridotta ai minimi termini; gli occhi del volatile sembrano due fanali e proprio alla loro destra è del tutto scomparsa la A dell'etnico KAMA (retrogrado).

     

    Mi chiedo: ma perché si deve ridurre così una moneta, anche se non di pregio?

  5. Bellissima moneta della zecca di Kamarina (chi bazzica dalle pari della Sicilia sud-orientale -aeroporti di Catania o Comiso-Ragusa, potrà ammirare i resti della polis ed un discreto museo) che sta passando in asta NAC 106 parte I^ lotto 168

    Unico neo, per il quale mi rivolgo ai più esperti di..."pulitura e restauro": attorno al dio-fluviale IPPARIS, se ne legge il nome, ma sotto il collo la P (ro) tutto sembra tranne che una "ERRE". davvero l'usura fa questi brutti scherzi? O c'è qualcosa sotto?

    KAMAPINA SB lot 168.jpg

  6. @SpoudaiosLa debbo spedire all'estero per avere una perizia di uno specialista di quel tipo di monetazione in particolare?

    Fortunatamente esiste la N.I.P.

    Per le greche, per esempio, mi pare che l'unico specializzato sia Federico Pavone da Ragusa. Una gita a vedere il barocco ibleo, i luoghi di Montalbano, le spiagge di sabbia finissima e...con l'occasione portare con sé la moneta per farla vedere direttamente...senza spese di spedizione ...

     

  7. Posto due monete; si tratta della Litra in Ag classificata da  Westermark - Jenkins al n°175 A. Immagini su Coin Archive

    Il manuale riporta sul recto (lato della Nike) la legenda KAMAPINAIA, di cui vi è traccia sul primo esemplare e sostanzialmente nulla più sul secondo.

    Mi pare difficile che la moneta sia stata coniata senza il nome della polis, del resto se ne vede labilissima traccia; quello che mi colpisce è la "bella conservazione" con tutti i articolari, le ali, la corona ..del recto...ma senza la dicitura KAMAPINAIA.

    Possibile un'usura concentrata sul lato sinistro...o bella opera di bulino?

    image00027[1].jpg

    image00060.jpg

×
×
  • Crea Nuovo...