Vai al contenuto

carnesala

Utente
  • Numero contenuti

    80
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    2

Tutti i contenuti di carnesala

  1. Al di là delle legittime aspirazioni ad un cambiamento normativo (non per me), per rispondere alle domande, non si può prescindere proprio dalla legge. Riporto quanto si trova su http://www.altalex.com/index.php?idnot=36101 Art. 1 comma 5 Codice Urbani: “I privati proprietari, possessori o detentori di beni appartenenti al patrimonio culturale sono tenuti a garantirne la conservazione”. Art. 6 comma 3 Codice Urbani: “La Repubblica favorisce e sostiene la partecipazione dei soggetti privati, singoli o associati, alla valorizzazione del patrimonio culturale”. Art. 10 comma 1 Codice Urb
  2. ...l'oro alla Patria fu nell'occasione della guerra d'Etiopia e delle conseguenti sanzioni della Società delle Nazioni. Siamo nel 35. Parte di quell'oro, rimasto nelle casse della Banca d'Italia, finì prima nelle casse della RSI e poi a Dongo fu catturato come bottino dai partigiani. Pare che furono fatte molte campagne elettorali in epoca repubblicana, con quell'oro... Oggi le fedi di ferro in sostituzione di quelle d'oro. cominciano ad avere un certo valore di antiquariato. http://www.youtube.com/watch?v=YU2H2LidggI
  3. Penso che una risposta oggettiva debba essere scevra da sovrastrutture ideologiche. A me pare che la monetazione del ventennio sia non solo bella, il che rimane un fatto molto soggettivo, quanto piuttosto sia figlia della concezione artistica del suo tempo. Come per la pittura e, molto più, per l'architettura, anche la numismatica ha lasciato traccia della tipica concezione artistica dell'Italia "fra le due guerre".
  4. Partendo dalla legislazione, passando per la dottrina e la giurisprudenza, fino a giungere alle proposte di legge, vi posto due articoli interessanti al riguardo http://www.altalex.com/index.php?idnot=12287 http://www.altalex.com/index.php?idnot=36101 Cordiali saluti e complimenti al forum.
×
×
  • Crea Nuovo...